Zucchero filato e pop-corn per tutti

ph Valerie Elash on Unsplash

(Sergio Scialabba) I centri commerciali non sono solo templi dello shopping, aperti tutto l’ anno compresi i giorni festivi, ma anche cattedrali del food & leisure. Lo conferma il centro La Torre dove, oggi pomeriggio, vengono offerti ai visitatori pop-corn e zucchero filato. Due classici dei giorni spensierati che, nell’ immaginario collettivo, si associano facilmente al cinema, al luna park o al circo. Lo zucchero filato, la cui macchina è sempre accanto a quella dei pop-corn è, di solito, alla fragola ma può anche essere al gusto di paprika, banana, cocco e menta. Il pop-corn, invece, si può condire con sale o zucchero e, persino, con il caramello, il miele o il cioccolato. E’ consigliabile non abusare nè degli uni nè dell’ altro e, soprattutto, non approfittare della loro gratuità. Solo di recente si è parlato di pop-corn in politica, a margine dell’ insediamento della maggioranza giallo-verde, con riferimento all’ opposizione vissuta come un periodo di vacanza, di ozio e di inattività, mangiando pop-corn, appunto, in attesa che qualche tegola cada sulla testa di chi governa. 

Lascia un commento