Wine&Opera presso Tenute Ugolini

Un calendario di eventi nella Valpolicella unisce vino a lirica

Wine&Opera è una degustazione di vini unica nel suo genere – proposta da Tenute Ugolini nella Valpolicella fino a tutto il mese di novembre – che trasporta i partecipanti in un viaggio emozionante attraverso 2 forme d’arte senza tempo: il vino e la lirica.

Ad accompagnare, infatti, l’assaggio di pregiate etichette della cantina Ugolini, sono altrettante famose arie d’opera eseguite al pianoforte dal mezzosoprano Maria Giuditta Guglielmi.

Sarà come se ogni goccia di vino raccontasse una storia, danzando sul palato e intrecciandosi con musica e canto. Assaporando il delicato Valpolicella Classico “Pozzetto”, si potrà ascoltare l’aria di Lauretta, “O mio babbino caro” dall’opera Gianni Schicchi di Giacomo Puccini. La dolcezza e la purezza del vino si fonderanno con l’intensità emotiva del brano, creando un’esperienza unica che porterà i partecipanti nel cuore dell’opera.

Il Valpolicella Classico Superiore “San Michele”, con il suo carattere deciso, si unisce, “L’amour est un oiseau rebelle”, all’habanera di Carmen, la celebre opera di Georges Bizet che tanto piacque a Friedrich W. Nietzsche il quale vi ritrovò il carattere dionisiaco, evocando propri le libagioni. Mentre il vino avvolge il palato con i suoi sentori intensi, l’aria evoca la passione e la forza del personaggio di Carmen, creando un abbinamento straordinario di note musicali e sapori.

Il Valpolicella Classico Superiore Ripasso “Monte Solane”, con il suo bouquet complesso e avvolgente, trova il perfetto pendant nell’aria di Suzel, “Son pochi fiori”, di Pietro Mascagni, dall’opera L’amico Fritz. Il brano, dolce e delicato, si armonizza perfettamente con le sfumature aromatiche di questo vino ricco e intenso, creando una sinfonia di gusto e melodia.

L’Amarone della Valpolicella Classico “Valle Alta”, con la sua maestosità e profondità, si sposa magnificamente con l’aria di Dalila, “Mon coeur s’ouvre a ta voix” di Camille Saint-Saëns dall’opera Samson et Dalila. Mentre si assapora la corposità del vino, l’aria intensa e sensuale di Dalila si fonde con le sue note avvolgenti e complesse, creando un’esperienza di puro piacere per i sensi.

Infine, il Recioto della Valpolicella Classico “Valle Lena”, dolce e accogliente, trova il suo compagno ideale nel brindisi di Violetta, “Libiamo nei lieti calici” da La Traviata di Giuseppe Verdi: degustando questo vino raffinato, l’aria festosa di Violetta trasmette gioia e celebrazione, completando un’esperienza memorabile.

In degustazione, anche un assortimento di eccellenze gastronomiche italiane: con i primi 3 vini, un tagliere di salumi e formaggi; con l’Amarone il pregiato cioccolato My Way di Cecilia Tessieri Rabassi; con il Recioto una selezione di delizie al cioccolato e biscotteria.

Wine&Opera si svolge in Villa San Michele, nella valle di Fumane, antica casa colonica ora sede di Tenute Ugolini, ha una durata di circa 2 ore ed è aperta a un minimo di 2 persone e un massimo di 12 (50 euro a persona).

Gli appassionati di musica potranno cogliere l’occasione per far visita anche alla vicina e seducente Verona, che quest’anno celebra il centenario di Arena Opera Festival.

Tenute Ugolini propone anche un modello di hospitality raffinato e accogliente: 4 “Wine Suite” e 2 “Luxury Apartments” in pieno centro città, che renderanno l’esperienza ancora più unica. (Redazione)

vedi

Il 700 rivive a Palazzo Mirto