Volotea cresce a Punta Raisi, una delle sue basi

Una delle basi di Volotea è all’aeroporto “Falcone e Borsellino”

La compagnia aerea Volotea ha chiuso il 2019 nel segno della crescita. L’anno scorso il vettore ha trasportato nella capitale della Sicilia 740mila passeggeri, 85mila in più rispetto al 2018 con un incremento del 13 per cento. Per il 2020, con 27 collegamenti, 19 dei quali esclusivi, la compagnia si classifica al secondo posto nello scalo Falcone Borsellino per numero di destinazioni raggiungibili. Infine, a Palermo, il vettore scende in pista per il 2020 con un’offerta complessiva di 777mila posti in vendita.   Volotea a Palermo ha una delle sue basi operative. A livello locale, sono state create 50 opportunità di lavoro e, presso lo scalo, sono allocati 2 aeromobili.  Con la nuova rotta in partenza per Dubrovnik (novità 2020), quest’anno sarà possibile decollare da Palermo alla volta di 10 destinazioni italiane (Ancona, Bari, Cagliari, Genova, Napoli, Olbia, Pescara, Torino, Venezia e Verona) e 17 all’estero tra Francia, Spagna (Palma di Maiorca, Ibiza, Malaga e Bilbao), Grecia (Zante, Rodi, Santorini, Corfù e Heraklion)e Croazia (Spalato e Dubrovnik). In Italia, il vettore è operativo in 20 aeroporti, 6 dei quali – Venezia, Verona, GenovaCagliari, Napoli e appunto Palermo – sono basi. Nel 2019, la compagnia ha operato nel Paese 29mila voli (+10 per cento vs 2018), trasportando 3,8 milioni di passeggeri e raggiungendo un load factor del 95 per cento. Per il 2020, la compagnia ha annunciato 20 nuove rotte in Italia, per un totale di 176 collegamenti, 122 dei quali operati in esclusiva. L’offerta complessiva del vettore per i prossimi 12 mesi in Italia è di 4,4 milioni di posti, pari a un incremento del 10 per cento rispetto al 2019. (Redazione) 

 

vedi pure

Volotea si impegna

 

 

 

 

Lascia un commento