Villa Sofia – Cervello vince il bando Roche per i servizi Sm

Roberto Colletti

L’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia – Cervello ha vinto il bando Roche per i servizi – A supporto di soluzioni innovative in sclerosi multipla con il progetto ‘Approccio Multidisciplinare al Disturbo Cognitivo in Sclerosi Multipla, Social Cognition e Riabilitazione cognitiva’, che godrà del finanziamento di 20mila euro.

La selezione e valutazione del progetto è stata affidata alla Fondazione Sodalitas, in qualità di partner esterno e indipendente garante di terzietà.

Lo scopo è creare un percorso diagnostico – riabilitativo individualizzato per il precoce riconoscimento e trattamento del deficit cognitivo, ampiamente riconosciuto come frequente caratteristica clinica nella Sclerosi multipla, con particolare attenzione al deficit di elaborazione socio – emotiva, potenzialmente implementabile nel contesto clinico – assistenziale dei centri Sm distribuiti sul territorio italiano.

L’obiettivo è nel solco della mission aziendale enfatizzata dal direttore generale Roberto Colletti: concorrere al benessere ed alla tutela della persona, perseguendo l’innovazione in sanità, sostenendo la ricerca, la formazione continua, l’appropriatezza clinica ed organizzativa, e ponendosi come riferimento per le diverse reti di patologia, con particolare attenzione all’alta complessità, attraverso l’approccio multidisciplinare.

L’edizione 2023 del bando ha previsto un finanziamento complessivo di 240mila euro. Dal lancio, Roche ha stanziato complessivamente 1 milione e 130mila euro per 50 progetti. Allargando il focus a tutti i bandi dedicati all’innovazione in Ricerca e ai servizi in tutte le aree terapeutiche a supporto di enti e Associazioni Pazienti, sono oltre 10 i milioni di euro stanziati dall’Azienda e dalla sua Fondazione negli ultimi anni.

La nostra missione è lavorare oggi su ciò di cui i pazienti avranno bisogno domani. – ha commentato Anna Maria Porrini, Direttore Medical Affairs & Clinical Operations in Roche Italia – In queste parole c’è l’essenza del nostro impegno quotidiano, fatto da una parte di innovazione, sia essa terapeutica o di servizi e, dall’altra di collaborazione con tutta la rete di interlocutori dell’ecosistema.

Queste sono le fondamenta sulle quali costruire per affrontare le sfide di salute dei nostri tempi e per creare beneficio ai pazienti e alle loro famiglie nell’ottica della sostenibilità. Come Roche, lavoriamo da sempre su questi fronti e i bandi sono uno dei modi che abbiamo per rendere concreto questo impegno”.

Con l’intento di mettere al centro la persona e supportare nuove idee e modelli assistenziali efficaci per migliorare il percorso di cura e la qualità di vita dei pazienti, a suo tempo la seconda edizione del Bando Roche per i servizi a supporto di soluzioni innovativi per la Sm premiò con un finanziamento di euro 25mila l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione Civico – Di Cristina – Benfratelli.

Fu presentato il progetto Il supporto della Telemedicina e telepsicologica nella gestione del paziente con Sm in setting complessi che, mediante smartphone, prevedeva l’attivazione di un servizio di teleneurologia e telepsicologia, con l’ausilio di psicologi incaricati di valutare l’assesment psicologico del paziente per mezzo di testistica standardizzata. Furono coinvolti Salvatore Cottone, direttore U.O.C. Neurologia con Stroke Unit A.R.N.A.S. Civico e Salvatore Requirez, direttore sanitario A.R.N.A.S. Civico.

La seconda edizione del Bando, premiò anche altri 11 progetti provenienti da enti delle Regioni Puglia, Lazio, Abruzzo, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Campania, Emilia Romagna e Sicilia, come testimonianza concreta dell’impegno annunciato con il programma La Roche che vorrei. La selezione e valutazione dei progetti, premiati con un finanziamento complessivo di 300mila euro, fu affidata pure allora a Fondazione Sodalitas.

In Italia Roche è presente da oltre 120 anni con circa 1.200 dipendenti, con le 3 divisioni del Gruppo: Roche S.p.A., Roche Diagnostics S.p.A. e Roche Diabetes Care S.p.A. Roche S.p.A. è la divisione farmaceutica del gruppo multinazionale. Conta ad oggi circa 700 dipendenti in tutta Italia. (Redazione)

vedi

Biblioteca in Ospedale dei Bambini (con 1377 libri donati)