Vertice sui rifiuti in Prefettura

il prefetto Antonella De Miro

Stamane ha avuto luogo la programmata riunione voluta dal  prefetto Antonella De Miro per fare un focus sulla attuale situazione della gestione e del trasferimento rifiuti conferiti dalla capitale della Sicilia, stante gli innegabili profili di sicurezza sottesi ad un’eventuale interruzione della raccolta. 

Presenti i rappresentanti dell’amministrazione comunale, il capo del dipartimento regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, il responsabile della segreteria tecnica dell’assessore regionale all’Ambiente, il direttore generale dell’Agenzia regionale protezione ambiente e la dirigenza della Rap. Erano presenti anche i vertici delle forze di polizia territoriali.

La riunione – recita una nota della Prefettura – ha costituito una occasione di confronto e di chiarezza tra tutti gli organi ed uffici interessati che hanno dedicato costantemente la massima attenzione ad una  governance   possibile  della problematica  rifiuti a Palermo. Per superare una possibile situazione di emergenza occorre garantire in tempi brevi lo smaltimento delle circa 30mila tonnellate di rifiuti in esubero temporaneamente abbancati presso Bellolampo.

A tal fine, sono state individuate e condivise le più immediate e praticabili iniziative: la Regione favorirà lo smaltimento dei rifiuti presso tutte e tre le discariche siciliane affidate alla gestione dei privati, prevedendosi, previe intese con Rap, che il controllo sulla qualità dei rifiuti avvenga presso la stessa discarica di Palermo, alla presenza delle rappresentanze tecniche dei gestori privati.

Tenuto conto che l’esubero dei rifiuti da conferire in discarica è stato determinato anche dal malfunzionamento del Tmb, che interrompe spesso il procedimento di lacerazione dei sacchi, la Rap dovrà provvedere  ad effettuare una congrua manutenzione dell’impianto in relazione alle esigenze dell’attuale conferimento”.

Nel corso della riunione la Regione ha assicurato la massima attenzione al procedimento di realizzazione della settima vasca, il cui progetto esecutivo è stato consegnato da Rap. (Redazione

 

vedi

Rifiuti rifiutati? A piangere sono i cittadini

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento