Varchi esclude leadership centrodestra per chi ha perso con Orlando

Carolina Varchi

(Redazione)  “Da giorni – ha dichiarato Carolina Varchi, deputato e componente dell’ esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia  – c’è una gara, nel centrodestra siciliano, a chi attacca con maggiore veemenza i partiti sovranisti come Fratelli d’Italia e la Lega accusati di populismo: probabilmente il nervosismo degli amici di Forza Italia e Cantiere Popolare è provocato dai sondaggi che danno, anche in Sicilia, una netta avanzata alle forze politiche alternative al vecchio centrismo legato al Partito Popolare Europeo”.

“Qualcuno – aggiunge – fa finta di non capire che il moderatismo è una categoria politica degli anni ’90, non più in grado di dare risposte alle problematiche del nostro tempo quali il dominio di élite economiche autoreferenziali, l’ingiustizia sociale, l’immigrazione selvaggia e l’attacco all’identità ed alla sovranità dei popoli”.

“Siamo certi – continua – che i risultati delle elezioni europee cambieranno decisamente i rapporti di forza nel centrodestra siciliano, con un netto arretramento dell’area centrista già registrato in occasione delle ultime elezioni del 4 marzo : pertanto, parlare prematuramente di candidature alle prossime elezioni comunali di Palermo è sbagliato oltre che scorretto visto che ci sono appositi tavoli della coalizione”.

“In tal senso – prosegue la parlamentare nazionale –  escludo che Saverio Romano, autocandidatosi a sindaco di Palermo, possa essere l’espressione unitaria del centrodestra: da tempo non perde occasione di prendere le distanze da partiti quali FdI, evidentemente vuole fare a meno del nostro crescente consenso”.

“Appare inoltre singolare – conclude –  che Romano rivendichi la leadership a Palermo dopo la netta sconfitta del suo partito in Sicilia alle ultime elezioni nazionali: per il dopo Orlando serve un candidato, oltre che di spessore, capace di unire tutte le anime del centrodestra”.  

Lascia un commento