Una strada signorile segnata dal degrado

via Trinacria

Anche nel nuovo anno la questione delle manutenzioni nella capitale della Sicilia resta seria. In via Trinacria, elegante strada di una zone residenziale in uno dei quartieri di più recente urbanizzazione, l’illuminazione è molto carente. Lo abbiamo riscontrato la prima volta più di un anno fa.

Le luci sono accese “un lampione si un lampione no” se tutto va bene. Per questa ragione, dopo che il sole è tramontato non si vede un accidente. La cosa è grave soprattutto nel tratto tra via Val di Mazara e la piazza Giovanni Paolo II, da decenni molto trafficata a tutte le ore essendo tra le altre cose importante snodo del trasporto pubblico.

Buio fitto di fronte il celebre palazzo che, mimetizzandosi tra i condomìni, ospita, da sempre, uffici della Regione Siciliana. Il problema diventa ancora più serio al limite con lo slargo che immette in via Emilia: la coppia di illuminazioni sostenute dai pali – chissà quando passate a miglior vita – si trova in prossimità di un passaggio pedonale. Attraversare la strada, superata una certa ora, è come giocare alla roulette russa. Come del resto fare una passeggiata serale da soli o in compagnia del proprio cane. Con rischi che aumentano se si è anziani, si vede poco e male, si cammina stentatamente.

Caratteristica di questa via è la quasi totale assenza di attività commerciali, ciò che rende la cura e la manutenzione tipicamente appannaggio del servizio pubblico. Si ritiene, infatti, che, laddove il titolare di attività commerciale sia beneficato dal miglioramento di beni comuni, fornisca, se vuole, un contributo. Ma non è certo questo il caso. E la bassa qualità dei servizi riguarda anche la pulizia e la raccolta dei rifiuti. Tutto veramente deprecabile, se si considera che una maggiore attenzione valorizzerebbe gli immobili e il quartiere che resta signorile, silenzioso e ricco di essenze arboree di pregio. (Sergio Scialabba)

 

 

vedi

Via Trinacria buia: irritante la sciatteria dell’amministrazione

Via Trinacria è ancòra al buio

Via Trinacria: buio, sporcizia e insicurezza

 

 

Lascia un commento