Una squadra in cerca di conferme

il Palermo è sempre sulla corda – foto Peter Glaser per Unsplash

(la partita Parma-Palermo è stata rinviata per la neve)

di David D’Aleo

Il Palermo è pronto a scaldare il Tardini. In una Parma gelata i rosanero cercano conferme dopo il convincente 4-1 all’ Ascoli. Non c’è nemmeno il tempo di  godersi il 4-1 casalingo di martedi scorso che i rosa tornano subito in campo con inizio alle ore 15 nell’insidiosissima trasferta di Parma. Insidie che arrivano  non soltanto al cospetto della coriacea formazione emiliana ma, soprattutto, da una Parma siberiana – ieri il campo di Collecchio era completamente innevato e, oggi, la temperatura registrata è di -4 gradi –  con uno sbalzo termico che per i rosa sarà  di oltre 20 gradi. Un elemento il clima avverso  che potrebbe aumentare decisamente le difficoltà della gara e la stessa tenuta della squadra. Il Palermo si presenta in ripresa e con una carica di fiducia in più dopo il bel successo ottenuto sull’ Ascoli, anche se contro la squadra marchigiana qualche amnesia si è ravvisata nonostante il rotondo punteggio di fine gara. Top secret la formazione che scende in campo. Tedino non ha voluto scoprirsi ma  l’undici dovrebbe ricalcare quello che ha convinto nel secondo tempo rifilando quattro reti all’Ascoli. Nestorovski dovrebbe avere al suo fianco Moreo con Coronado trequartista.; qualche incertezza in difesa con possibile inserimento dal primo minuto del polacco Dawidowicz al posto di Rajkovic.  “Il Parma con 41 punti all’attivo è avversario pericoloso – come ammette lo stesso  tecnico rosanero   ma noi non  possiamo arrestare nuovamente il nostro cammino. Amarcord per il croato Budan storico ex di tutt’e due le squadre che ha lasciato un bellissimo ricordo in entrambe le formazioni. Arbitra  Marinelli di Tivoli. Accardi, Szyminski e Rolando: tra questi tre nomi usciranno quei due che andranno a sostituire Aleesami e Rajkovic

Lascia un commento