Una manciata di gare per raggiungere l’obiettivo

lo stadio “Renzo Barbera”

Una bella vittoria per 4 a 0 ai danni del Nola e, per giunta, di fronte a un pubblico numeroso: 14mila spettatori allo stadio Renzo Barbera sono veramente tanti,  se si considera la paura di frequentare luoghi affollati (e lo stadio certamente lo è) che ha creato il coronavirus.

I rosanero restano ben agganciati alla vetta della classifica di serie D, con il Savoia che non molla la presa e continua a inseguire, e anche nell’ultima gara, ha conquistato i tre punti.

Adesso manca una manciata di partite alla fine del campionato ma occorrono punti per avere la certezza della promozione. Sono otto gare e la prima sfida è in trasferta col Corigliano Calabro. Subito dopo lo scontro con la diretta inseguitrice che potrebbe decidere come va a finire. Ma resteranno le ultime gare, quelle in cui occorre un surplus di concentrazione. Il verdetto potrebbe arrivare all’ultimo miglio.

Il clima di fiducia instauratosi e le tante risposte che la squadra ha saputo dare, nonostante qualche (più che giustificata) battuta d’arresto, fanno sperare per un lieto fine. I tifosi stanno rispondendo bene e con un grande senso di appartenenza ai colori. (Redazione)

 

vedi pure

I rosa perdono la gara ma non il margine dal Savoia

 

 

 

Lascia un commento