Una lapide in piazza Santo Giovanni Paolo II per Cassarà e Antiochia

una veduta dall’alto di Piazza Santo Giovanni Paolo II

Sarà collocata una lapide, su apposito supporto, all’interno di una aiuola della Piazza Santo Papa Giovanni Paolo II, in memoria di Antonino (Ninni) Cassarà e Roberto Antiochia, rispettivamente primo dirigente della Polizia di Stato e agente della Polizia di Stato, uccisi il 6 agosto 1985.

La lapide porterà impressa la frase “Possa il loro sacrificio essere esempio di vita per le future generazioni nel difficile cammino di cambiamento e di riscatto dall’oppressione mafiosa”.

L’amministrazione intende ricordare Cassarà e Antiochia in concomitanza con l’anniversario del delitto. Pertanto, sarà richiesta alla Prefettura l’autorizzazione e gli uffici comunali porranno in essere gli adempimenti consequenziali. L’aiuola prescelta per la lapide guarda in direzione del luogo dove avvenne il fatto di sangue. Il provvedimento non comporterà alcuna spesa per l’amministrazione municipale.

Pochi giorni fa l’Associazione per onorare la memoria dei caduti nella lotta alla mafia, in occasione dell’intitolazione di una strada all’imprenditore Vincenzo Spinelli, aveva sollecitato percorsi amministrativi privilegiati, laddove siano richiesti pareri, per intitolare aree di circolazione, spazi ed impianti pubblici in tutti i casi analoghi. (Redazione)

 

vedi anche Intitolata una strada a Vincenzo Spinelli

 

 

Lascia un commento