Un progetto musicale innovativo esalta le musiche dei grandi film

da sinistra: Stefano Giavazzi, Marianna Musotto e Franco Mezzena
Per gli appassionati delle colonne sonore dei più grandi film della storia del cinema arriva un un appuntamento da non perdere. Domenica 16 dicembre, alle 21, al Teatro Santa Cecilia sarà presentato Soundtracks Project, nuovo album dei Metamorphosis, nato da un’ idea del violinista italiano Franco Mezzena con la partecipazione della trombettista palermitana Marianna Musotto e del pianista Stefano Giavazzi.
Durante la serata Franco Mezzena e Marianna Musotto si esibiranno accompagnati dai musicisti palermitani Alessandro Greco al pianoforte e Federico Mordino alle percussioni. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Soundtracks Project, prodotto dalla Corrado Productions di Lecce e da Luna Rossa Classic è un progetto crossover che unisce tradizione e modernità e che vede nella riproposizione delle colonne sonore dei più grandi film della storia del cinema la presenza di una formazione prettamente cameristica.
Hanno suonato nel disco: Franco Mezzena al violino, Marianna Musotto alla tromba, Stefano Giavazzi al pianoforte, Michele Colaci al basso e Alessandro Monteduro alle percussioni.
L’ album, già disponibile su tutti i digital stores e le piattaforme streaming di ascolto, contiene nove brani strumentali: Beautiful that way (La vita è bella), Nuovo Cinema Paradiso, Moon River (Colazione da Tiffany), The way we here (Come eravamo), Il Padrino, Besame mucho, My heart will go on (Titanic), “What a Feeling” (Flashdance), “Over the Rainbow” (Il mago di Oz) rivisitati e arrangiati con l’ausilio di: violino, tromba, pianoforte, contrabbasso e percussioni.
 “È un progetto che avevo in mente da tempo – spiega Fanco Mezzena – e realizzato con la giusta combinazione artistica e umana trovata dopo tempo, che vede la collaborazione della giovane trombettista siciliana Marianna Musotto e del pianista Stefano Giavazzi, Michele Colaci al basso e Alessandro Monteduro alle percussioni, grazie allo splendido lavoro di Ermanno Corrado che ne ha curato gli arrangiamenti”
Franco Mezzena e reduce dal successo ottenuto alla Carnegie Hall di New York interpretando il Concerto Op. 64 di Mendelssohn, con la direzione di John Rutter.
Mezzena si sofferma anche sul talento della trombettista che ha condiviso con lui e con gli altri musicisti coinvolti nella produzione dell’album questa imponente esperienza umana e artistica.
“Marianna Musotto – commenta Mezzena – è un eccellente trombettista Oltre al talento indescrivibile, l’ho scelta come partner per la bellezza del suo suono. Ha una varietà davvero straordinaria di dinamiche che la pone ai vertici della sua categoria”. (Gabriele Giovanni Vernengo)

Lascia un commento