Un corteo per testimoniare la vicinanza alle forze dell’ordine

Due poliziotti uccisi a Trieste e la gente scende in piazza

Condizioni decenti di sicurezza per i cittadini ma, soprattutto, per coloro che vigilano su di loro sembrano, sempre più spesso, venire meno, e i fatti dimostrano che a rischiare sono vite umane.  Anche la capitale della Sicilia partecipa al lutto e alla preoccupazione collettiva, dopo l’ultimo grave episodio avvenuto nella questura di Trieste dove sono stati uccisi due poliziotti.

il Teatro Massimo

Per questo, venerdi 11 ottobre, partirà un corteo in memoria dei caduti al quale tutti i cittadini sono stati chiamati a prendere parte. Il concentramento è previsto in piazza Verdi, di fronte il Teatro Massimo, alle ore 16. Da lì si muoverà verso la Caserma Carini dove verrà consegnato un omaggio floreale al Comandante, ci saranno le sirene spiegate e il silenzio eseguito da un trombettista.

Poi tappa presso il comando dei Vigili del Fuoco. Il corteo proseguirà fino in Questura dove sarà deposto un mazzo di fiori al monumento dei caduti in presenza del questore Renato Cortese, delle autorità civili e militari. Un trombettista suonerà il silenzio e un soprano eseguirà l’inno. La manifestazione non vuole colori politici e bandiere di parte, ma testimoniare la vicinanza a chi garantisce, secondo il diritto dello Stato, la sicurezza della comunità organizzata. (Sergio Scialabba)

 

 

 

 

 

Lascia un commento