Uilpa chiede che siano vaccinati i dipendenti pubblici

Alfonso Farruggia 

 

Alfonso Farruggia, segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia, ha chiesto la somministrazione dei vaccini, su base volontaria, al personale della pubblica amministrazione.

La richiesta è stata formulata – a mezzo missiva – all’assessore regionale competente, contestualmente alla richiesta per la categoria di più tutele, con particolare attenzione rivolta alle unità che prestano servizio nei reparti front office o che, a vario titolo, durante l’esercizio delle loro funzioni quotidiane, entrano in contatto con l’utenza esterna.

Mi riferisco, per esempio  – chiarisce Farruggia – a tutti quegli operatori addetti ad atti di notifica presso domicili privati e a verifiche esterne negli esercizi commerciali: per loro, il rischio di contrarre il covid-19 è decisamente più elevato rispetto ai colleghi che rivestono funzioni di carattere prettamente amministrativo negli uffici”.

Tanti lavoratori sono rientrati in sede e tanti altri si apprestano a rientrare, compatibilmente alle decisioni dei governi, nazionale e regionale, in merito al contrasto alla pandemia –  spiega – e pertanto  occorre che le istituzioni competenti prendano in considerazione tutti i rischi che coinvolgono sia il personale che gli utenti, e agiscano di conseguenza”.

La Uilpa Sicilia teme non solo che la salute e l’incolumità dei lavoratori siano messe a rischio, come già accaduto – chiarisce il segretario – ma anche che possa verificarsi una vera e propria paralisi degli uffici pubblici laddove il personale dovesse essere contagiato”.

I dipendenti della pubblica amministrazione – sottolinea il segretario generale – rappresentano una delle spine dorsali del Paese e, neppure per un solo giorno nel corso dell’emergenza sanitaria, hanno smesso di erogare servizi essenziali alla collettività”.

“Proprio alla luce di questa considerazione – conclude l’esponente sindacale – è necessario riconoscere loro la massima  attenzione: non è azzardato affermare che le lavoratrici e i lavoratori del pubblico impiego siano una delle risorse fondamentali dell’intero sistema economico e produttivo, lontani anni luce dall’odioso luogo comune che li ha sempre voluti fannulloni e poco inclini al sacrificio”.

Nei giorni scorsi, la Uilpa Entrate Sicilia, attraverso il coordinatore Raffaele Del Giudice, ha chiesto alla direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate di predisporre una campagna di vaccinazione anti-covid  a beneficio del personale, sempre su base volontaria. (Redazione)

 

 

vedi anche

Coronavirus: Uilpa punta il dito contro l’Agenzia delle Entrate

 

 

 

 

 

Lascia un commento