Ue conferma multa a Google

ph Mitchell Luo on Unsplash

Il Tribunale Eu ha confermato la decisione con la quale la Commissione ha stabilito che le restrizioni imposte da Google ai produttori di dispositivi mobili Android e agli operatori di reti mobili al fine di consolidare la posizione dominante del suo motore di ricerca sono illegali.

Lo stesso Tribunale ha confermato la multa da 4,125 miliardi di euro inflitta alla società da Bruxelles.

Siamo delusi dal fatto che la Corte non abbia annullato integralmente la decisione. Android ha creato più scelta per tutti, non meno, e supporta migliaia di aziende di successo in Europa e nel mondo“: è quanto ha dichiarato un portavoce del colosso della Rete. (Redazione)

vedi

Master su media a Messina