Tutto il globo celebra la lingua di Dante

L’attrice palermitana Isabella Ragonese (YouTube)

Sotto l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica è appena iniziata la XIX Settimana della lingua italiana nel mondo che porta la lingua di Dante, tanto amata in tutto il pianeta, sul palcoscenico: si tratta dell’evento di promozione dell’italiano come grande lingua di cultura classica e contemporanea, che la rete culturale e diplomatica del Ministero Italiano degli Esteri e della Cooperazione Internazionale organizza ogni anno, nel mese di ottobre, intorno a un tema che viene declinato tramite la realizzazione di conferenze, mostre e spettacoli, incontri con scrittori e personalità.

L’iniziativa è nata, nel 2001, da un’intesa tra la Farnesina e l’Accademia della Crusca, sotto il patronato del Presidente della Repubblica e la Settimana si è sviluppata di edizione in edizione, coinvolgendo, oltre agli Istituti Italiani di Cultura, anche ambasciate e consolati. Sono tantissimi gli eventi in programma in giro per il mondo per promuovere la lingua della lirica, dell’amore e del bello. 

Nel prestigioso Istituto Italiano di Cultura di New York, al 686 di Pak Avenue, l‘attrice e drammaturga Isabella Ragonese accompagnerà i cultori del Belpaese (e di tutto quello che vi ruota intorno: non solo la lingua ma anche Opera, food and fashion) sia residenti nella Grande Mela sia di passaggio, per lavoro o per vacanza nella capitale del mondo, in un viaggio tra letteratura e teatro intitolato On a Solitary Beach per evocare le coste italiane, il mare, la transitorietà della vita, delle persone e i cambiamenti sociali, attraverso la lettura di grandi autori: Andrea Camilleri, Elsa Morante, Goffredo Parigi, Nicola Ammaniti, Pier Vittorio Tondelli e altri. L’evento è in collaborazione con Umanism NYC e con I&APP (The Italian & American Playwrights Project).

 

vedi

Gli occhi sulla Sicilia a NYC

 

 

 

 

Lascia un commento