Tutta la magia di Ballarò (di Carmela Corso)

Ballarò Buskers mette al centro l’ arte di strada

 

di Carmela Corso

 

 

Giocolieri, acrobati, saltimbanchi, danzatori, ma anche musicisti, attori e performer. C’è tutta la magia dell’arte di strada al centro di Ballarò Buskers, il festival internazionale di circo contemporaneo e arti di strada, giunto alla terza edizione e inserito nel palinsesto di Palermo Capitale della Cultura, che da venerdì 19 a domenica 21 ottobre, animerà il quartiere dell’Albergheria, vero e proprio cuore pulsante della città, presentato in conferenza stampa alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, dell’assessore alla Cultura Andrea Cusumano, del presidente della I Circoscrizione, Massimo Castiglia, del presidente dell’Associazione Ballarò Buskers, Marco Sorrentino e di Giacomo Terranova, presidente dell’Associazione Mercato Storico di Ballarò.

Ballarò Buskers è una festa

Una festa della città, una festa di e per Ballarò. Tre giorni di attività, performance e spettacoli che “invaderanno” tanto il mercato quanto le strade, le piazze, i monumenti e gli spazi di uno dei quartieri più antichi  di Palermo, con la voglia di meravigliare, promuovere e raccontare – a palermitani e turisti – una realtà complessa come quella di Ballarò che negli ultimi anni, grazie al costante lavoro di associazioni e gruppi di volontari, è riuscita a rinnovare se stessa ritagliandosi sempre di più un ruolo da protagonista della scena culturale e artistica cittadina, con inziative in grado di attivare un coinvolgimento attivo della cittadinanza. Un’occasione in più per vivere il mercato storico con entusiasmo e voglia di stupire e stupirsi.

Nato su iniziativa dell’assemblea di quartiere Sos Ballarò in collaborazione con le associazioni Moltivolti, Logiche Meticce, Brushwood, Per Esempio, Circolo Arci Porco Rosso, Insule, Maghweb, Arci Tavola Tonda, Cooperativa Terradamare, Santa Chiara, Handala e Circ’Opificio e il patrocinio del Comune di Palermo, Ballarò Buskers vede il coinvolgimento di oltre 100 gli artisti impegnati tra concerti, acrobazie circensi ed, ancora, reading, incursioni poetiche, parate e laboratori che interesseranno piazza Mediterraneo, piazza Brunaccini, piazza Casa Professa, Giardino Peppe Schiera, piazza Ballarò e piazza Santa Chiara e, da quest’anno, anche Salita Raffadali e piazza del Carmine, ripulita e restituita al quartiere grazie all’intervento della Rap.

Al via venerdì 19 a piazza Mediterraneo con il brindisi di apertura e la performance musicale de I Matinet. A seguire lo spettacolo di Alessia Spatoliatore e la parata per le vie dell’Albergheria con la street band Sambazita. Toccherà a piazza Santa Chiara fare da palcoscenico, a partire dalle 21.30, alla festa di presentazione del Ballarò Buskers Festival con lo spettacolo di arte circense di Andrea Farnetani, la musica del Gipsy quartet e, dalle 22.30, di BE Dixie.

da venerdì 19 a domenica 21

Sabato 20 si entra nel clou della manifestazione. Appuntamento  dalle ore 18.30 con le arti circensi di Luigi Ciotta e Marcos Masetti (ore 20.30) in scena a piazza Mediterraneo, intervallate dalle incursioni poetiche del Collettuivo Sangue Blu (ore 19.30). A Piazza Brunaccini, invece, laboratori per bambini a cura di Palma Nana e Insule Lab, e spazio alla magia delle arti circensi della Compagnia BellaVita (ore 17.30), le incursioni poetiche di Sergio Garau (ore 18.15) e, dalle 19 alle 21, il cerchio aperto di condivisioni artistiche di Arte Migrante. Ci si sposta a piazza Casa Professa per un’occhiata al Mercatino dell’artigianato e il laboratorio per bambini e ragazzi (ore 16 – 17.45) a cura di Circ’opificio Lab. Spazio, poi, agli spettacoli circensi di Circo Bipolar e Miss Jenny Pavone, Circo Bipolar e alla parata in compagnia della band Sambazita. A piazza Ballarò appuntamento con la performance di Marcos Masetti (ore 18), la musica di BE Dixie (ore 18.45) e lo spettacolo in collaborazione tra Sergio Garau e LabArts (ore 20) mentre – dal Cassaro a piazza del Carmine – i Sambazita invaderanno il quartiere a suon di musica passando la staffetta agli artisti della Compagnia BellaVita e Luigi Ciotta, in scena a piazza Santa Chiara seguito dal concerto dei Free Shots. New entry per Salita Raffadali che ospita lo spettacolo con i poeti Slam, a cura di  Francesco Giordano di Piccolo Teatro Patafisico (ore 18).

Domenica 21, a partire dalle 17.15, ultimo appuntamento a piazza del Mediterraneo con le acrobazie ddi Luigi Ciotta, Marcos Masetti e Compagnia BellaVita, accompagnate dalle poesie del Collettivo Sangue Blu. Alle 16.30 Alberto Nicolino presenta, nella cornice del Giardino Peppe Schiera, “Le avventure di Peppe SenzaSuola a Ballarò”, edito Glifo Edizioni  con illustrazioni di  Igor Scalisi Palminteri, firma di uno dei  murales d’autore inaugurati lo scorso settembre, mentre gli artisti circensi continuano a volteggiare tra piazza Casa Professa, piazza Ballarò e piazza del Carmine. Dalle 17.45, invece, tutti a piazza Brunaccini per la rappresentazione di Alice in Wonderland a cura del Teatro Atlante in collaborazione con la Piccola Compagnia Silente e, a seguire, gli spettacoli di  Antonella Sampino, Fabio Lo Meo e il Giardino di Beatan; Alessia Spatoliatore; Andrea Farnetani (arti circensi); il concerto  a cura dell’Orchestra di Tavola Tonda e,dalle 22.30, la festa di chiusura con Dj Pisk.

Come cambia la viabiltà?

Un importante aiuto sarà svolto dagli agenti della Polizia Municipale di Palermo che hanno disposto i necessari cambiamenti alla normale viabilità. Disposta la chiusura al traffico veicolare dalle ore 18 di venerdì 19/10 alle ore 01 di domenica 21/10 – con divieto di sosta con rimozione – nelle vie e nelle piazze interessate dagli eventi e intensificazione dei controlli lungo il tratto di Via N. Basite, Via dell’Università. Via Rua Formaggi, Salita Raffadali. Via G. d’Alessi, Via Biscottari, Via G. delle Colonne, P.zza dell’Origlione, Vicolo SS Salvatore, P.tta SS. Salvatore, Salita SS. Salvatore, Via Del Bosco. Via Ballarò, Via Albergheria, Via Mongitore, P.zza F. Baronio Manfredi, Via F.lli La Gumina e Via G. Barbieri.

Lascia un commento