Tony Di Piazza, deluso, abbandona la società di calcio

lo stadio

L’imprenditore italo-americano Tony Di Piazza pone fine alla sua avventura nel calcio palermitano.

Di Piazza ha reso noto il recesso dalla società Hera Hora dopo che il rapporto con l’altro socio Dario Mirri era nella sostanza da tempo già finito. Di Piazza ha elencato i punti di dissenso in una pec dopo avere parlato di “aspettative mal riposte“. 

“Non solo – ha scritto l’immobiliarista (originario di San Giuseppe Jato, fa base a New York City – Bensonhurst  ndr) – sono stato escluso dalla vita della società (alcune notizie importantissime le ho dovute addirittura apprendere dai giornali!), ma cosa ben più grave le intese raggiunte a suo tempo e sulle quali avevo fondato la mia decisione di entrare a far parte della società non hanno trovato attuazione secondo quanto mi aspettavo. Ciò con mio grande rammarico, come uomo, come imprenditore e come tifoso del Palermo”.

Ovviamente Di Piazza continuerà a tifare rosanero e a seguire le partite nel club newyorkese dove si riuniscono amici e supporter rosanero d’oltreoceano. (Redazione)

 

 

 

Lascia un commento