Terremoto di magnitudo 2.0 nella zona di Cefalù

veduta di Cefalù

Un terremoto di magnitudo 2.0 è avvenuto nella zona di Palermo, con epicentro nel mare di fronte alla costa siciliana centro settentrionale, alle 4 e 23 e, poi, alle 6 e 23, a una profondità di 2 chilometri tra Cefalù e Termini Imerese.

È stato localizzato dalla Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma a 33 chilometri a est di Bagheria, 46 chilometri a est di Palermo, 72 km a nord di Caltanissetta e 95 km a nord di Agrigento.

Un altro evento sismico è stato registrato di notte in Grecia, al largo delle coste del Peloponneso a 20 km di profondità, ed è stato avvertito fino ad Atene. (Redazione)

vedi

Nuova scossa di terremoto in Croazia