Sui rifugiati il Papa elogia Orbán

Viktor Orbán, rieletto il 3 aprile primo ministro d’Ungheria

Viktor Orbán è stato ricevuto in Vaticano da Papa Francesco. Nel corso dell’udienza privata e dopo il colloquio a porte chiuse nella Sala della Biblioteca durato 40 minuti, il Santo Padre ha regalato al premier ungherese – rieletto il 3 aprile scorso – il medaglione che ritrae San Martino mentre divide il suo mantello per darlo al povero.

Bergoglio durante il colloquio ha anche fatto riferimento all’impegno dell’Ungheria per l’accoglienza dei rifugiati in fuga dall’Ucraina, come riporta la Sala Stampa della Santa Sede.

Dio la benedica, benedica la sua famiglia e l’Ungheria” è la frase detta dal Papa in inglese al termine dell’incontro.

Noi la aspettiamo“, ha replicato sempre in inglese Orbán congedandosi, lasciando così intendere un invito rivolto al Pontefice a visitare il Paese e un possibile prossimo viaggio, dopo la visita-lampo avvenuta lo scorso settembre. Si legge sul sito dell’Ansa. (Redazione)

vedi

Ungheria: primo test di rilievo