Su Palazzo delle Aquile graverebbe accordo “abominevole”

una recente manifestazione della Lega

“È ormai palese che sia in atto un accordo trasversale tra il sindaco di Palermo Leoluca Orlando (Pd) e il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè (Fi), per costruire una candidatura comune al più alto scranno di Palazzo delle Aquile in un’ottica anti Salvini. Un accordo che definire abominevole è soltanto un eufemismo”. È quanto afferma Elio Ficarra, responsabile degli enti locali della provincia di Palermo della Lega e vicecapogruppo del partito di Salvini al Comune di Palermo. 

“Questa complicità politica prima sotterranea – continua l’esponente della Lega –  adesso è diventata palesemente un compromesso al ribasso, venuto fuori con chiarezza alle elezioni europee. Un patto di ferro attraverso il quale si scambiano all’occorrenza, nella loro scacchiera, favori e truppe cammellate”. (Redazione)

Lascia un commento