Storica sartoria decide di non fare mascherine

ph Macau Photo Agency on Unsplash

La Maison Cilento 1780 controcorrente nel panorama delle aziende che hanno convertito, durante l’emergenza epidemiologica, la produzione moda sulle mascherine sanitarie. Lo riferisce l’Ansa.

Dopo una riflessione sulle disposizioni date dagli esperti in merito ai presìdi sanitari di protezione individuale, ha deciso di attenersi a tali indicazioni e quindi di non avviare una produzione di mascherine prive di filtro protettivo.

L’utilizzo dei tessuti solitamente impiegati dal settore moda – afferma in una nota Ugo Cilento, ottava generazione della famiglia napoletana specializzata nel confezionamento sartoriali di abiti camicie e accessori – non garantisce una protezione elevata, come necessaria in una situazione così difficile per fronteggiare la diffusione del virus.

Per questo motivo, a seguito di tantissime richieste ricevute e dopo un attento studio dei tessuti che principalmente utilizzo nella produzione dei miei capi ed accessori, come seta e cotone, ho ritenuto che fosse più prudente rinunciare ad un prodotto esteticamente piacevole, ma non sicuro“. (Redazione)

 

 

Lascia un commento