Sport per tutti negli oratori con Fondazione Conad ed Csi

ph Bence Balla-Schottner on Unsplash

Prosegue con soddisfazione la collaborazione tra Fondazione Conad Ets e Centro Sportivo Italiano, per realizzare il progetto Tuttingioco: un programma di attività sportive per rendere lo sport accessibile a tutti, con una particolare attenzione ai ragazzi con difficoltà economiche.

Dopo il successo all’esordio dello scorso anno, ritorna il progetto sociale, che prevede il coinvolgimento degli oratori e di alcune società sportive italiane che organizzano i camp estivi, oltre a degli appuntamenti finali.

Fondazione Conad Ets – nata 2 anni fa come espressione filantropica del sistema Conad e del suo impegno a favore della comunità – andrà nuovamente a supportare le famiglie in difficoltà attraverso l’erogazione di circa 1.800 voucher per consentire a migliaia di ragazzi di partecipare gratuitamente o con agevolazioni alle diverse proposte di attività sportive.

Grazie a tale contributo, il Csi organizzerà, con alcune tra le sue società sportive affiliate ai vari Comitati territoriali, dei camp estivi in 21 città in tutta Italia per un totale di circa 50 oratori e 9mila ragazzi coinvolti, tra i quali 1.800 con limitate risorse economiche che potranno beneficiare dei voucher e accedere gratuitamente alle attività.

Gli oratori di ogni città, durante le settimane del camp estivo nel periodo di giugno e luglio, disputeranno delle gare sportive e ludiche a tema, tra pallavolo, pallacanestro, calcio, atletica leggera e altre discipline.

Queste produrranno un punteggio finale: l’oratorio che totalizzerà più punti organizzerà quindi un’ulteriore giornata di gare finali, suddividendo tutti i ragazzi in squadre per fare attività multisport e premiando alla fine la squadra migliore.

Sono previste 5 finali, in tutta Italia, con cinque formazioni vincitrici. Ognuno dei 20 ragazzi di ogni squadra arrivata alla vittoria (per un totale di 100 premiati) si aggiudicherà inoltre una carta prepagata Fondazione Conad Ets del valore di 50 euro, mentre tutti gli altri riceveranno un piccolo gadget a ricordo dell’iniziativa.

Ad ogni oratorio, infine, Fondazione Conad Ets donerà del materiale ludico – sportivo per lo svolgimento delle attività prescelte. Tutte le attività saranno a tema sportivo e saranno gestite da personale qualificato del Csi.

Siamo convinti che lo sport sia per eccellenza un veicolo di aggregazione, capace di trasferire in modo immediato e concreto alle generazioni più giovani i valori della socialità e dell’inclusione. Per questo siamo felici di sostenere anche quest’anno il progetto TuttInGioco, a fianco del Csi – ha dichiarato Maria Cristina Alfieri, direttrice di Fondazione Conad Ets –.

Questo programma mette in pratica i valori più alti che lo sport sappia esprimere: coinvolgendo anche ragazzi che per motivi economici non sarebbero in grado di partecipare, trasmette loro un importante messaggio di solidarietà e uguaglianza“.

Dopo il successo della prima edizione, siamo entusiasti di rinnovare il nostro impegno nel portare sport e divertimento a migliaia di bambini e ragazzi in tutto il Paese – ha affermato Vittorio Bosio, presidente nazionale del Centro Sportivo Italiano –.

Grazie alla preziosa collaborazione con Fondazione Conad Ets, TuttInGioco rappresenta non solo un’opportunità per praticare lo sport, ma anche un’occasione per trasmettere valori importanti come l’inclusione, il rispetto e la sana competizione.

Siamo certi che questa seconda edizione avrà un impatto ancora maggiore sulla vita dei giovani partecipanti“. (Redazione)

vedi

Ora si gioca nella parrocchia di S. Teresa del Bambin Gesù