Si è dimesso un altro consigliere del Csm

ph Chan Lee on Unsplash

Un altro consigliere del Csm si è dimesso in relazione al caso Palamara. Si tratta di Marco Mancinetti, togato di Unicost. Questa la dichiarazione riferita dall’Ansa il 9 settembre: “Ho ricevuto pochi minuti fa la notifica dell’azione disciplinare nei miei confronti da parte della Procura generale, per fatti inerenti  alle attività amministrative svolte dalla precedente consiliatura, sulla base delle chat da me intrattenute con Luca Palamara. Pur non essendovi alcun automatismo di legge, ho già rassegnato le mie dimissioni nelle mani del vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, per senso istituzionale e per evidenti ragioni di opportunità, nel pieno rispetto delle attività della Procura Generale e nella piena convinzione di poter offrire ogni chiarimento nella sede competente”. (Redazione)

 

vedi

 

L’Europa ci chiede di migliorare l’efficienza del sistema giudiziario

Masi (Cnf) scrive a Sergio Mattarella: “danni alla credibilità della giurisdizione”

Due libri per riflettere sulla crisi senza precedenti della magistratura

 

 

 

Lascia un commento