Si alza il sipario sulle sinergie pubblico-privato

sarà restaurato il sipario del Massimo

Il Teatro Massimo e la compagnia aerea Volotea hanno firmato una partnership per il restauro del sipario storico di Giuseppe Sciuti. L’accordo prevede il finanziamento da parte di Volotea dei lavori di restauro, autorizzati dalla Soprintendenza per i Beni culturali e ambientali di Palermo. Grazie al finanziamento di Volotea, il sipario restaurato tornerà al suo posto ad accogliere gli spettatori all’ingresso in sala. l progetto di restauro rientra infatti nella convenzione che si accingono a firmare il Sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo, Francesco Giambrone, e il Soprintendente per i Beni culturali e ambientali di Palermo, Lina Bellanca. Volotea è impegnata già da tempo a sostenere i progetti del Teatro Massimo e, negli scorsi anni, ha organizzato diversi concerti gratuiti per tutti i palermitani.  Volotea collega Palermo con 25 destinazioni, 19 delle quali operate in esclusiva supportando l’economia locale e ha creato presso lo scalo 50 posti di lavoro con personale assunto a livello locale. Infine la compagnia ha da poco festeggiato un altro importante risultato toccando, al Falcone Borsellino, quota 2 milioni di passeggeri trasportati. Il restauro avrà carattere sperimentale e si configurerà come un progetto pilota che focalizza tra i suoi punti di forza la sinergia strategica e fattiva tra la Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Palermo e la Fondazione Teatro Massimo. Molte fasi propedeutiche e finali legate alla ricollocazione dell’opera saranno a cura della Fondazione che impiegherà il proprio personale tecnico, altamente specializzato nella disciplina della scenotecnica. La collaborazione, oltre a favorire la buona riuscita dell’intervento, incide in maniera significativa nell’economia dei costi determinandone una marcata riduzione rispetto alla prassi. Nelle numerose fasi del progetto grande spazio sarà dato all’indagine diagnostica ed all’uso della tecnologia virtuale. (Redazione)

Lascia un commento