Sfregio al cittadino

in una delle zone a più alta densità della città i residenti pagano il posteggio un euro l’ ora

C’ è un solo modo per definire il provvedimento che l’ amministrazione comunale ha varato delimitando con le strisce blu due parcheggi in piazza Giovanni Paolo II: uno sfregio al cittadino. In una delle zone più trafficate della città, dove insistono complessi residenziali, scuole, uffici e, soprattutto, lo stadio Renzo Barbera, i parcheggi a pagamento sono stati stampati sull’ asfalto in uno dei primi week end estivi, senza dare nell’ occhio, proprio come si fanno i furti e le rapine. Perchè tale può essere considerato il provvedimento, visto che gli stalli sono di tipo B, quelli, cioè, nei quali non sono valide le agevolazioni – pass gratuiti e pass mensili a titolo oneroso – normalmente assicurati agli aventi diritto dal vigente piano della sosta tariffaria. Non si è, evidentemente, tenuto conto di quali siano le caratteristiche del quartiere. Ma, soprattutto, non si è neanche pensato di ascoltare le ragioni dei residenti, i quali altri non sono che portatori di interesse,  cosiddetti stakeholders, attraverso uno dei tanto decantanti meccanismi di partecipazione e di ascolto, come assemblee cittadine o sondaggi. Che passano in secondo piano quando il problema è rimpinguare le casse comunale. Sofferenti, presumibilmente, per incultura e incapacità amministrativa. (Sergio Scialabba)

 

Lascia un commento