Sette giorni dedicati al pianeta terra

la locandina dell’evento

(Carmela Corso) Comprendere i meccanismi che regolano l’attività sismica dei vulcani, o scoprire come riconoscere ornamenti naturali, gemme ed altri preziosi. Dal 13 al 20 ottobre, nella capitale della Sicilia come in altre città d’Italia, è in programma la Settimana del Pianeta Terra, il festival nazionale di divulgazione scientifica delle geoscienze, giunto alla settima edizione. Con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), del Consiglio Nazionale dei Geologi, di Bellezza in Costituzione e del media partner Tuttogreen, oltre 100 geoeventi pensati per consentire ad un pubblico eterogeneo, di tutte le età, di conoscere meglio il nostro pianeta, il suo ricco patrimonio geologico e paesaggistico.

Doppio appuntamento giovedì 17 e venerdì 18 ottobre presso il Fusorario ristopub di Piazza Olivella, per due chiacchierate divulgative, nel corso delle quali, esperti del settore affronteranno temi quali la sorveglianza vulcanica, il geoturismo e la gemmologia.

Al via giovedì, alle ore 19, con i volontari dell’Associazione Naturalistica Geode onlus che illustreranno le attività che da anni vengono svolte, coinvolgendo gli studenti delle scuole del territorio e la popolazione con l’obiettivo di trasmettere le conoscenze e la passione nei confronti delle scienze della terra. A seguire Lidia Gemmellaro, guida vulcanologica e Boris Behncke, vulcanologo, esporranno due aspetti dell’ambito vulcanico: il turismo geologico e la ricerca scientifica con due presentazioni Fra Etna e Stromboli: vivere con due dei vulcani più attivi della Terra e L’uomo e il vulcano con l’intervento di esperti in materia.  Venerdì sarà la volta del gemmologo Francesco Protopapas, ospite della serata, che, attraverso la presentazione Mineralogia e Gemmologia: legame indissolubile svelerà cosa si cela dietro una gemma ed il processo attraverso cui la si può classificare tale. A seguire, un question time per rispondere alle domande del pubblico.

 Nata nel 2012 su iniziativa di Rodolfo Coccioni, paleontologo, e Silvio Seno, geologo, impegnati entrambi da anni nel campo della divulgazione scientifica, la Settimana della Terra è uno degli eventi di maggior seguito in Italia sul fronte della diffusione della cultura scientifica proposta all’utenza attraverso workshop, conferenze, convegni e tavole rotonde.

 

  

Lascia un commento