Se riparte l’ edilizia

lo stand allestito alla Fiera del Mediterraneo

“I geometri palermitani partecipano con entusiasmo e convinzione a Mediedilizia: una vetrina di grande visibilità per tutti i professionisti che a vario titolo lavorano nel mondo delle costruzioni e un’occasione imperdibile per veicolare messaggi sociali e sensibilizzare la collettività sulla necessità di rivisitare gli spazi urbani alla luce dei cambiamenti demografici e delle istanze dei diversamente abili”: con queste parole Carmelo Garofalo, presidente del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo, commenta l’adesione della categoria alla kermesse dedicata all’edilizia a cura di Medifiere, in programma dal 23 al 25 novembre.

Uno stand del Collegio è allestito presso gli spazi della Fiera del Mediterraneo, all’interno del padiglione 20: una postazione ad hoc dove i geometri incontreranno la collettività per illustrare alcune proposte di rilancio dell’edilizia, asse portante dell’economia del territorio.

“La tre giorni – aggiunge Garofalo – rappresenterà un momento di confronto con gli altri professionisti del settore e le aziende che operano sul versante delle costruzioni, con particolare attenzione rivolta all’innovazione”.

All’interno dello stand, c’è spazio anche per una campagna di sensibilizzazione, realizzata qualche anno fa, dedicata all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Un tema che vede il Collegio in prima linea, anche sotto il profilo della messa a disposizione alle istituzioni del know how e delle risorse dei propri tecnici.

“Il territorio palermitano – spiega il presidente – non è a misura di disabile né tantomeno di anziano: chi ha problemi motori è innegabilmente penalizzato e non può partecipare dinamicamente alla vita pubblica”.

“Occorre ripensare le città – aggiunge – costruite quando l’aspettativa di vita era ancora molto bassa: oggi gli ultrasettantenni e gli ultraottantenni sono una fascia numericamente consistente della popolazione, e pertanto occorre rapportarsi ai nuovi dati demografici”.

Non è tutto: chi visiterà lo stand dei geometri, infatti, riceverà informazioni anche sull’organismo di mediazione del Collegio. (Gabriele Giovanni Vernengo)

Lascia un commento