Schlein in campo per enti locali

Una manifestazione a Piazza Pretoria nel 2019

La mancata conferma degli interventi disposti nel bilancio statale precedente per i comuni siciliani e la mancata attenzione per i problemi finanziari di tutti i comuni italiani, come anche denunciato dall’Anci nazionale, in Sicilia porterà al dissesto decine di comuni oltre ai circa 100 già in dissesto o predissesto”.

Leoluca Orlando

Questo il commento di Leoluca Orlando, presidente dell’Anci Sicilia, sulla manovra finanziaria del Governo Meloni che dovrà essere approvata entro il 31 dicembre. Orlando denuncia questo grave problema da almeno 4 anni vedi Non c’è governo che possa reggere e Lo Stato rispetti.

Le conseguenze – prosegue – sono e saranno nel 2023 ancora più gravi incidendo su servizi ai cittadini e interventi per le fasce più deboli. Per rappresentare l’insostenibilità delle condizioni finanziarie dei comuni siciliani si ricorda che su 391 comuni circa 300 non sono stati in condizione di approvare i bilanci di previsione per l’anno 2022, per un anno che è ormai al termine”.

I comuni siciliani  – conclude Orlando – rivolgono un forte appello al Governo e al Parlamento perché  si possa affrontare al più presto e in maniera organica la drammatica situazione degli enti locali dell’Isola scongiurando una pesante calamità istituzionale”.

Intanto, sul fronte politico, si registra una lettera appello di amministratori locali a sostegno della candidatura alla segreteria del Partito Democratico di Elly Schlein.

Pochi giorni fa Schlein ha annunciato di aver coinvolto nella sua squadra l’ex sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, con il ruolo di coordinatrice della rete delle amministratrici e degli amministratori che appoggeranno la sua mozione.

Elly Schlein

E intanto aderisce al progetto dell’ex vicepresidente della Regione Emilia Dario Franceschini che ha detto al Corriere della Sera “Dopo la pandemia e la guerra in Ucraina stanno cambiando tutti i punti di riferimento attorno a noi. In Europa, nel rapporto tra Stati e mercati, tra economia e ambiente, tra era digitale e diritti. Solo generazioni nuove possono capire e interpretare veramente questa stagione“.(Redazione)

.