Samsonova in semifinale

Людмила Дмитриевна Самсонова
la tennista russa Ljudmila Samsonova

(Carmela Corso) Si conferma essere il torneo delle favole quello dei Palermo Ladies Open, che regala sorprese e tanto spettacolo per i cultori, gli appassionati di tennis e non solo.

Un problema fisico costringe al ritiro la tedesca Anna-Lena Friedsam permettendo alla svizzera Jil Teichmann (n.8 del tabellone) di staccare il primo biglietto per la semifinale in un solo set (vinto col punteggio di 6-0) e ritrovare, così, una semifinale nel circuito WTA tre mesi dopo il successo di Praga, in cui dovrà affrontare la vera rivelazione di questa edizione degli Internazionali femminili: Liudmila Samsonova che, da lucky loser, riesce a spuntarla, in rimonta, con la francese Fiona Ferro (#75 del ranking) e, dopo essere andata sotto nel primo set, ha ragione della transalpina vincendo i due set successivi per 6-3, 6-4.

Una buona prestazione regala la vittoria anche a  Paula Badosa che batte l’olandese Arantxa Rus per 6-2, 6-1, in appena 1 ora e 13 minuti di gioco. Per la spagnola è la prima semifinale di un torneo WTA grazie a cui aumenta la sua posizione nel ranking salendo al numero 101 della classifica mondiale.

La terra rossa di Palermo non premia, invece, l’azzurra Jasmine Paolini che, al netto di un’ottima performance, si arrende alla prima della classe Kiki Bertens che la chiude in tre set col punteggio di 6-4, 6-1, 6-1. Un match non facile per la campionessa olandese che trova la vittoria  non senza sforzo contro un’avversaria agguerrita. Combatte l’italiana, rispondendo colpo su colpo, senza risparmiarsi o accusare la pressione,  riuscendo a metterla in difficoltà più volte nel primo e soprattutto nel secondo set. Una bravura e una lucidità che non bastano, tuttavia, alla Paolini per compiere l’impresa ma che esce dal campo tra gli applausi del pubblico.

Una semifinale a tratti inaspettata che vedrà fronteggiarsi Samsonova e Jil Teichmann, da un lato, e Paula Badosa e Kiki Bertens, dall’altro.

Si aggiudicano il pass per la semifinale di doppio Ekaterine Gorgodze/Arantxa Rus (su Alison Bai/Nicola Geuer per 6-3, 6-4) e Renata Voráčová/Cornelia Lister (su Peng Shuai/Dar’ja Gavriola per 7-6, 3-6, 10-6).

 

vedi

Tra conferme e pronostici ribaltati

Amarezza per le azzurre

Il giorno di Kiki Bertens

 

 

 

 

Lascia un commento