Salvini annuncia il ritorno dell’educazione civica sui banchi

Matteo Salvini (foto Viminale)

(Sergio Scialabba) Il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini ha annunciato che l’educazione civica tornerà ad essere materia obbligatoria nelle scuole. A partire dal prossimo anno scolastico, è opinione dell’esponente del governo e leader della Lega, si dovranno svolgere 33 ore annuali e si dovrà attribuire un voto autonomo alla disciplina. L’educazione civica si declina in diverse branche: educazione ambientale, stradale, sanitaria, alimentare e studio della Costituzione Italiana ed è orientata all’approfondimento del ruolo del cittadino piuttosto che quello dello Stato. Per questa ragione il suo studio diventa particolarmente importante nell’età scolastica. Wikipedia rileva, inoltre, come le sue radici si trovino tanto in Occidente nella filosofia greca quanto in Oriente, nel Confucianesimo.  Salvini si è anche espresso in merito alla reintroduzione del servizio di leva obbligatorio: “Dovremo anche reintrodurre il servizio militare obbligatorio, magari nel Corpo degli Alpini“.

Lascia un commento