Sale 22 per cento mercato immobili

Il Politeama Garibaldi

Nel 2021, secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, la capitale della Sicilia ha registrato 6.088 transazioni con una variazione del + 22 per cento rispetto al 2020.

Secondo quanto emerge dalle rilevazioni dell’Ufficio Studi Gabetti presso le agenzie Gabetti, Professione casa e Grimaldi, nel secondo semestre del 2021 le quotazioni (-0,3 per cento)sono state sostanzialmente stabili rispetto al primo semestre del 2021.

Le tempistiche medie di vendita sono state intorno ai 4 mesi e gli sconti in sede di chiusura delle trattative si aggirano sul 13 per cento, con una forte variabilità a seconda del rapporto qualità/prezzo delle specifiche soluzioni immobiliari.

Centro storico

Entrando nel dettaglio delle macrozone, nel centro storico siamo intorno ai 1.610 euro al mq per il signorile ristrutturato, mentre per le soluzioni medie e signorili in buono stato siamo tra i 1.145 e i 1.355 euro al mq.

I top prices si registrano nella zona borsino Gabetti centro storico – Pregio: qui per un signorile ristrutturato si spendono in media 2.080 euro al mq. Le soluzioni di particolare pregio possono distanziarsi dalle medie evidenziate.

In zona centro storico – Kalsa le quotazioni per immobili signorili in buone condizioni si attestano sui 1.475 euro al mq, mentre siamo a 1.165 euro al mq per l’usato medio in buono stato. In zona Ballarò – Albergheria si riscontrano valori sui 1.000 euro al mq per il medio in buono stato.

Zona centrale

Il Centro della città mantiene il suo appeal per il target medio alto; i top prices si registrano in zona Politeama, dove per un signorile ristrutturato le quotazioni sono intorno ai 2.550 euro al mq. Le soluzioni signorili in buono stato hanno valori che si attestano sui 2.160 euro al mq. L’usato medio in buono stato è invece intorno ai 1.930 euro al mq.

Come commenta Carmelo Tripoli, titolare dell’agenzia Gabetti Palermo-Politeama:

“Nel secondo semestre 2021, i clienti hanno richiesto tagli più ampi rispetto al passato, con metrature sui 130-150 mq, anche per immobili da ristrutturare, con un budget medio di spesa intorno ai 300 – 350 mila euro. Molto richieste anche ville indipendenti, soprattutto in zona Lanza di Scalea e Mondello, e attici di ampia metratura, di almeno 140 mq.

Nella scelta dell’abitazione, sono più apprezzate soluzioni con terrazzo o giardino e piani alti. Tra le zone più ricercate, l’asse di via Principe di Villabianca – Sammartino, l’asse di Sciuti – Notarbartolo e il centro storico. I tempi medi di vendita si sono attestati sui tre/quattro mesi con una scontistica applicata al prezzo di richiesta tra il 7 e il 10%”.

Quotazioni leggermente inferiori, ma sempre piuttosto alte, in zona Libertà – Croci e Terrasanta – Cusmano, dove il signorile in buono stato è sui 2.010 euro al mq per la prima zona e sui 1.710 euro al mq per la seconda.

Fascia semicentrale e prima periferia

Mantengono un certo appeal anche le zone Libertà – Villabianca, Don Bosco, Matteotti, Magnolie e Strasburgo con quotazioni, per immobili signorili in buone condizioni, che variano dai 1.685 ai 2.165 euro al mq.

Le zone Paternò – Palagonia e Leonardo da Vinci – Campolo presentano valori molti simili: siamo intorno ai 1.550-1.650 euro al mq per soluzioni medie in buone condizioni.

Quotazioni inferiori verso le zone Duca della Verdura, Michelangelo – Uditore e Leonardo da Vinci Alta. Per immobili medi in buono stato i prezzi variano dai 1.250 ai 1.550 euro al mq.

In zona Noce – Parisio e in zona Zisa siamo intorno ai 950-1.200 euro al mq per immobili medi in buono stato e sui 1.200-1.400 euro al mq per le soluzioni ristrutturate.

Valori simili nelle zone Calatafimi – Indipendenza, Calatafimi Bassa – Villatasca, Università, Civico, Montegrappa – Civico, Policlinico – Oreto Vecchia e Villa a Mare – Foro Italico – Villa Giulia – Orto Botanico dove l’usato in buono stato è su prezzi che variano dai 900 ai 1.400 euro al mq.

Come commenta Antonio Mastrilli, consulente dell’agenzia Grimaldi di Palermo Indipendenza:

Il secondo semestre del 2021 ha visto un leggero aumento delle compravendite e dell’offerta, mentre la domanda ha conosciuto ritmi ancora più sostenuti. Rimangono stabili le quotazioni.

L’immobile più ricercato è il tri/quadrilocale intorno ai 100 mq, prevalentemente da ristrutturare, apprezzato soprattutto da coppie o famiglie giovani come acquisto prima casa e per la quale sono disposti a spendere sui 180-200 mila euro al mese.

Le zone più ricercate sono gli assi di viale Strasburgo, viale Lazio e via Libertà, perché ben collegate con l’imbocco autostradale, ricche di servizi e raggiungibili con il trasporto pubblico. Si confermano tra i più richiesti gli immobili dotati di spazio esterno.

Le trattative vengono chiuse applicando uno sconto del 10% sul prezzo di richiesta, con tempi medi di vendita leggermente più ridotti, circa tre mesi, rispetto al passato”.

Procedendo verso la fascia costiera meridionale si osservato quotazioni inferiori. Nelle zone Messina Marine – Bandita, Messina Marine – Romagnolo, Brancaccio, Stazione – Corso dei Mille, Oreto Nuova e Falsomiele per immobili usati in buone condizioni siamo intorno ai 900 – 1.150 euro al mq.

Quotazioni leggermente maggiori lungo la prima fascia costiera settentrionale. In zona Arenella per soluzioni signorili siamo tra i 1.200 e i 1.700 euro al mq a seconda dello stato manutentivo dell’immobile.

Nelle zone Porto, Fiera – Cantieri e Montepellegrino i prezzi sono simili: siamo sui 1.345 -1.500 euro al mq per l’usato medio in buono stato medio.

Nella zona di Borgo Vecchio, si registrano valori inferiori, con valori intorno ai 900 euro al mq per l’usato medio in buono stato, 1.200 euro al mq per le soluzioni già ristrutturate.

fascia costiera nord

La fascia costiera settentrionale mantiene il suo appeal per il target medio alto. I top prices si registrano in zona Mondello – Viale Venere e in Mondello – Valdesi dove siamo intorno ai 2.350 euro al mq per soluzioni signorili in ottimo stato. Segue Capo Gallo con valori che variano, a seconda dello stato manutentivo, dai 1.800 ai 2.200 euro al mq per immobili signorili.

Quotazioni simili per Partanna – Mondello, Tommaso Natale e Sferracavallo – Barcarello con prezzi intorno ai 1.400 – 1.700 euro al mq per il signorile in buono stato.

Periferia

In zona Baida si hanno le quotazioni maggiori nell’ambito della periferia sud: siamo sui 2.000 euro al mq per immobili signorili in ottime condizioni.

Segue Calatafimi Alta, che ha valori similari per l’usato medio in buono stato (1.400 euro al mq), Calatafimi – Pagliarelli (1.350 euro al mq), Michelangelo (1.200 euro al mq), Altarello-Boccadifalco e Perpignano Alta, rispettivamente a 1.250 e 1.150 euro al mq.

Infine Villagrazia – Bonagia, Passo di Rigano e Borgo Nuovo dove siamo intorno ai 850 – 1.100 euro al mq.

Nella Periferia Nord, in zona Resuttana – San Lorenzo – Cardillo siamo tra i 700 e i 1.150 euro al mq per le tipologie in buono stato, a seconda della classe dell’immobile e in zona Pallavicino – Z.E.N. intorno ai 900 – 1.050 euro al mq. (Redazione)

vedi

Casa, dolce casa ma green

Nuove case nel 2021 fino al 9 per cento