Rivoluzione rosanero

il campo del Renzo Barbera

di Alessandro Ferrante

In appena quattro giorni in casa Palermo è successo davvero di tutto. La disfatta di Venezia ha mostrato una squadra senza gioco e senza forma fisica, portando Zamparini ad optare per una rivoluzione completa. Licenziato Tedino e tutto il suo staff. Via anche Bacconi, match analyzer arrivato da neanche una settimana. Il patron ha deciso di affidare la squadra a mister Stellone, già allenatore di Bari e Frosinone. Una mossa forse azzardata dato il momento (mancavano solo 4 giornate alla fine del campionato) e con un impegno ravvicinato al Barbera ieri sera contro il Bari.
Il nuovo allenatore ha schierato la squadra in modo molto diverso rispetto a quanto fatto per l’intera stagione da Bruno Tedino: un inedito 4-4-1-1 con Rolando in campo dal primo minuto e Coronado a supporto dell’unica punta La Gumina.
Da un punto di vista del gioco si è visto un Palermo più veloce e reattivo rispetto a quello apatico visto nelle ultime giornate. Purtroppo però la condizione atletica dei rosanero si è mostrata nuovamente pessima con giocatori sfiniti a fine partita e l’infortunio (l’ennesimo in casa Palermo) di Struna per infortunio muscolare. In attacco si è vista qualche idea in più, ma su tutto pesa il fatto che Stellone si è insediato da pochissimi giorni e non può certo aver infuso alla squadra la sua visione di gioco. Il risultato finale è stato di 1-1 con il vantaggio di La Gumina per i rosanero al 79’ minuto e il pareggio barese firmato da Silva all’87’. Gara molto nervosa con diversi ammoniti e ben due espulsi nelle file del Bari. Partita funestata da momenti di violenza sugli spalti, con un gruppo di baresi che hanno sparato petardi dai primi minuti della partita, cui hanno risposto durante il secondo tempo altri palermitani che hanno divelto alcuni seggiolini dello stadio per lanciarli oltre la recinzione del settore ospiti. Scene veramente squallide che a Palermo non si vedevano da anni. 
Ora i siciliani, in attesa di assistere alla risposta di Parma e Frosinone oggi pomeriggio nel turno infrasettimanale, avranno qualche giorno per prepararsi alla sfida di Sabato contro la Ternana, concentrandosi sulle nuove direttive che il nuovo tecnico fornirà ai giocatori.

Lascia un commento