Rivive sul Cassaro il mito dell’ultimo rais

il Cassaro, dove si svolge Le vie dei librai

(Carmela Corso) Continuano gli appuntamenti di Le Botteghe Letterarie, la rassegna di incontri culturali ideata e proposta dall’Associazione Cassaro Alto, con la presentazione in prima assoluta de L’ultimo rais di Favignana di Massimiliano Scudeletti, ospite della Libreria Zacco di Maurizio Zacco. Protagonista virtuale dell’incontro Gioacchino Cataldo, il gigante buono, cuore ed anima delle tonnare di Favignana e Formica, capo dei pescatori dal 1996 al 2007, anno dell’ultima mattanza, morto il 1 luglio 2018.

L’infanzia, l’approdo allo stabilimento Florio, gli inizi da pescatore, la difficile carriera di rais nel periodo più buio per la storia delle tonnare, quindi il ruolo di custode, testimone e ambasciatore di una tradizione ancestrale e preziosa che gli vale il riconoscimento di Tesoro Umano Vivente dall’Unesco, saranno il file rouge di una conversazione a più voci con Daniele Ienna che racchiudono oltre 70 anni di storia di Favignana e d’Italia e tracciano di contorni di un uomo capace, grazie alla fatica del proprio lavoro, di scrivere la propria leggenda. Come un moderno Aiace è l’incarnazione stessa delle virtù della costanza negli impegni e della perseveranza.

Appuntamento martedì 16 luglio, alle ore 18:30, presso la libreria di via Vittorio Emanuele, 423. Ingresso gratuito. Introduce l’incontro Maurizio Zacco.

 

vedi anche Se n’è andato il gigante buono (di Carmela Corso)

 

 

Lascia un commento