Rimini si tinge d’oro e argento

Successo per l’Associazione Cuochi e pasticceri Palermo ai Campionati della Cucina Italiana di Rimini

Medaglia d’argento al Culinary team Palermo e d’oro al team di chef del Traditional Palermo della categoria Street food che si è anche aggiudicato il trofeo Campioni d’Italia.

Sono questi i maggiori riconoscimenti di squadra ottenuti dai componenti dell’Associazione provinciale Cuochi e Pasticceri Palermo a margine della sesta edizione dei Campionati della Cucina Italiana, all’interno della manifestazione Beer Attraction & Food Attraction che si è svolta a Rimini dal 27 al 30 marzo scorso presso l’Expo Centre Italy.

Un evento organizzato in collaborazione fra Italian Exibition Group e Federazione Italiana Cuochi per la più importante e completa competizione culinaria nazionale, riconosciuta dal circuito Worldchefs.

I cuochi della sezione Traditional (Francesco Lelio, Giovanni Capizzi e Toni Levantino) hanno presentato Culutunnu: un’arancina con riso al limone, condita con salsa speziata, ripiena di tartare di tonno con granella di mandorla e pepe timut dalle note molto agrumate.

Gli chef del Culinary team Palermo (Fabio Armanno, Ignazio Morici, Massimiliano Sala, Giovanni Barone, Giancarlo Troia, Carlo Parisi, Ciccio Giuliano, Noemi Santoro, Anna Scudieri, Corinne Ribaudo) hanno conquistato i giudici con un menù d’ispirazione siciliana a partire dallo starter Conversazione in Sicilia, un piatto omaggio al romanzo di Elio Vittorini a base di seppia.

Il main course Cortile d’inverno era con anatra in terrina e cotta bassa temperatura. Il menù si è chiuso con l’Estate isolana, un dessert fatto da tortino con Tuma siciliana, composta limone, mousse al cioccolato fondente e gelato ai lamponi.

Ma sono numerose altre le medaglie conquistate da chef associati. Fra questi spicca il nome di Antonio Ingrao, 23 anni, che dopo aver presentato il suo Amore nel bosco si è aggiudicato, oltre alla medaglia d’oro, il titolo di Campione Italiano per la categoria Junior dedicata alla Pasticceria da ristorazione.

Inoltre ci sono i bronzi di Toni Levantino e la lady chef Giovanna Di Sclafani per la categoria Vegan, i bronzi degli allievi Junior Chef Alessia D’Angelo, Alessandro Arena della scuola Infaop accompagnati dal coach Prof. Santo Petrocciani.

Medaglia di bronzo anche per lo Junior Chef Filippo Pio Pretti e per gli allievi dell’IISS Danilo Dolci di Partinico Francesco Tinervia e la junior Pastry chef Desire Lupo accompagnati dal coach, prof. Ignazio Interrante e Carlo Grimaudo.

Si tratta di traguardi meritati con fatica e impegno dai nostri chef – commenta Giacomo Perna, Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi e Pasticceri Palermo-. Medaglie di cui l’associazione tutta gioisce e si inorgoglisce. Inoltre, la presenza e la continuità di tanti junior Chef ci fa ben sperare per il futuro della nostra professione che, attraverso competizioni come i Campionati della cucina italiana, è portata a mettersi alla prova e perfezionarsi continuamente”. (Redazione)

vedi

Due cuoche siciliane premiate

Rimini regala medaglie agli chef