Rilancio: Banca Mps assisterà privati, condomìni e imprese

Fabiano Fossali

Assicurare la liquidità necessaria a sostenere le esigenze finanziarie dei privati, dei condomìni e delle imprese che intendono effettuare gli interventi di riqualificazione energetica o sismica per usufruire delle agevolazioni fiscali previste dal Decreto Rilancio, recentemente convertito in legge, che prevede la possibilità di detrarre il 110 per cento delle spese sostenute.

Questo il fine del nuovo pacchetto di misure che Banca Monte dei Paschi di Siena metterà a disposizione dei propri clienti al completamento del quadro normativo di riferimento. Nel dettaglio, il pacchetto di Banca Mps prevede finanziamenti ad hoc e servizi dedicati in grado di offrire la liquidità necessaria durante il periodo di esecuzione dei lavori.

I clienti interessati ad usufruire del beneficio fiscale avranno a disposizione due possibilità. La prima opzione, per privati, condomìni o, nel caso in cui i committenti richiedano lo sconto in fattura con contestuale cessione del credito di imposta futuro, per le imprese esecutrici dei lavori, prevede l’accesso ad una linea di credito messa a disposizione dalla Banca la cui estinzione sarà associata alla maturazione del credito di imposta. La seconda modalità è prevista per i clienti che hanno solo la necessità di smobilizzare il credito, per cui la Banca offrirà un prodotto specifico per l’acquisizione di tale credito e la sua monetizzazione.

Infine, a completamento dell’offerta, Mps sta definendo una serie di accordi che hanno l’obiettivo di mettere a disposizione della propria clientela una qualificata rete di operatori di primario standing che potranno assistere i privati e i condomìni in tutte le attività necessarie per poter ottenere il beneficio fiscale previsto dalla normativa.

Fabiano Fossali, responsabile direzione Mercati e Prodotti di Banca Monte dei Paschi di Siena ha dichiarato: “Questa misura prevista dal Decreto Rilancio si configura come una vera e propria opportunità da molteplici punti di vista. Oltre alla riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano, l’iniziativa può innescare un volano in grado di offrire un sostegno concreto all’economia nazionale in questo difficile momento di ripartenza post emergenza epidemiologica. Per queste ragioni, Banca Mps, da sempre attenta all’economia dei territori e impegnata nella diffusione di una cultura della sostenibilità, intende agevolare il più ampio ricorso a questa occasione. Abbiamo offerto sin da subito il nostro sostegno a famiglie e imprese e continuiamo a farlo cercando di fornire risposte celeri e soluzioni concrete. Soprattutto in questa fase così delicata per il nostro Paese, siamo certi che un lavoro sinergico possa contribuire realmente al rilancio dell’economia italiana”.

Il pacchetto dedicato al Decreto Rilancio su Eco-Bonus e Sisma-Bonus si aggiunge agli interventi già predisposti da Banca Mps a sostegno delle famiglie e delle imprese italiane colpite dall’emergenza epidemiologica covid-19 che include, oltre all’adesione a tutti i provvedimenti previsti ex lege, anche un plafond da 5 miliardi di euro, subito disponibili, attraverso un pacchetto di misure straordinarie denominato Mps Ripartiamo, una soluzione altamente personalizzabile in base alle effettive esigenze finanziarie delle aziende che, grazie ad una consulenza mirata, permette di individuare quali misure attivare per favorire la ripresa economica. (Redazione)

 

vedi

Anaci (amministratori condominiali) chiede chiarezza su incentivi fiscali

 

 

Lascia un commento