Reynaldi scelta tra 25 azienda da Intesa Sanpaolo

Freestocks on Unsplash

Al via la prima Elite Lounge di Intesa Sanpaolo del 2022, a testimonianza della vivacità dell’impresa italiana in un contesto di mercato in continuo mutamento.

L’iniziativa rientra nella più ampia partnership fra il primo Gruppo bancario italiano ed Elite, il private market di servizi integrati e network multi-stakeholder parte del Gruppo Euronext, per accompagnare le Pmi in programmi di formazione, crescita dimensionale e apertura al mercato dei capitali.

In quattro anni dalla prima Lounge, Intesa Sanpaolo ha affiancato in questo percorso oltre 250 imprese provenienti da tutta Italia e operanti in ogni settore.

Sono 25 le piccole e medie imprese selezionate da Intesa Sanpaolo in questa nuova edizione del programma, segnale della fiducia e volontà di intraprendere solidi percorsi di formazione per affrontare il nuovo scenario economico anche alla luce delle risorse messe a disposizione con il Pnrr e farsi affiancare dalla consulenza esperta e tecnica dei più solidi e importanti partner in Italia.

Le Pmi provengono da 11 regioni d’Italia ed appartengono a diversi settori industriali di eccellenza dell’economia tra cui l’elettrico, il tecnologico, l’agroalimentare, l’edilizia. Tra di esse figura la piemontese Reynaldi operante nella cosmesi.

Con la partecipazione al programma le aziende coinvolte avranno la possibilità di accedere a servizi integrati e a una rete di professionisti e investitori internazionali per agevolare il loro accesso al mercato dei capitali.

Il programma formativo prevede moduli di approfondimento trasversali legati ai percorsi di sviluppo e crescita dell’impresa attraverso l’internazionalizzazione, l’innovazione strategica, la cultura aziendale, la buona governance ed il reperimento delle giuste risorse finanziare, in linea anche con le aree di intervento di Motore Italia, il programma strategico di Intesa Sanpaolo per il rilancio delle piccole e medie imprese e con gli oltre 410 miliardi di euro che Intesa Sanpaolo mette a disposizione da qui al 2026, dei quali 120 destinati proprio alle Pmi. (Redazione)

vedi

Cosmetica in rapida ripresa