Responsabilità assunta pienamente

Orlando

Leoluca Orlando ha firmato i primi provvedimenti connessi all’applicazione dello statuto comunale, della legge nazionale e della Costituzione in materia di esercizio di diritti soggettivi inalienabili legati alla residenza. In particolare il sindaco, avendo ricevuto dall’ ufficio comunale competente le pratiche di iscrizione anagrafica di alcuni cittadini stranieri ritenute “irricevibili”, ha disposto che le stesse siano comunque sottoposte alle verifiche di legge (quindi i controlli da parte della Polizia Municipale sull’effettiva residenza in città) e, in caso di verifiche positive, che si proceda alla iscrizione anagrafica e al rilascio della residenza.

Come aveva già annunciato, il sindaco ha confermato che in caso di definitivo accoglimento della richiesta di iscrizione, la stessa avvenga sul portale anagrafico utilizzando le sue personali credenziali d’accesso, assumendosi quindi la piena ed unica responsabilità dell’atto amministrativo.

Gli atti firmati da Orlando analizzano la situazione normativa determinata dall’entrata in vigore dell’art.13 della legge 132/2018 (c.d. “Decreto Sicurezza”) definendo il quadro complessivo come di “evidente difficoltà interpretativa”, a seguito dell’asserito conflitto fra norme tutt’ora in vigore. (Redazione)

Lascia un commento