Recruiting Days a Marina di Butera

Lindbergh Hotels recluta personale

Dopo il successo dei Recruiting Days di Pesaro, organizzati il 27 e il 28 febbraio presso l’Hotel Excelsior, Lindbergh Hotels ha deciso di allargare l’iniziativa alla Sicilia.

In questo senso le due giornate di selezione al Sikania Resort&SPA, organizzate per reclutare professionisti e appassionati di ospitalità, in collaborazione con i Comuni di Gela, Licata e Marina di Butera.

Le figure più ricercate sono personale di cucina, di sala, al ricevimento, manutentori generici, barman e addetti alla spiaggia, fino all’housekeeping.

Per candidarsi e incontrarsi sono stati istituiti due recruiting open days presso il Sikania Resort&Spa di Marina di Butera (CL) nelle giornate dell’11 e 12 aprile, dalle 11.00 alle 18.00.

Ai candidati il gruppo segnala che si tratta non solo un’opportunità di collaborazione ma, anche, di entrare in contatto con gli ambienti presso cui svolgerà il servizio e con la filosofia Lindbergh.

Essa è fatta di dedizione al cliente, ascolto delle esigenze del team e dell’ospite, cura e attenzione nello svolgimento dell’incarico, riconoscimento del ruolo di ciascuno.

Abbiamo intenzione di investire molto sul personale dei nostri hotel, convinti che possa essere uno degli asset strategici che ci distinguerà ora e in futuro nel panorama dell’hôtellerie italiana” spiega Nardo Filippetti, Presidente del Gruppo Lindbergh.

Investire – prosegue – significa prima di tutto riconoscerne il ruolo e retribuirlo puntualmente e correttamente, ma anche farlo crescere attraverso una formazione continua, un programma di welfare aziendale e momenti aggregativi di team sharing.

Di contro, trattandosi di un investimento, ricerchiamo persone altamente motivate a lavorare in questo segmento, con una naturale predisposizione all’empatia e all’ascolto del cliente, e un desiderio di fare accoglienza più che ricettività”.

“Know-how ed esperienza nel proprio ambito – conclude – sono ovviamente un fattore imprescindibile per la valutazione dei candidati“. (Redazione)

vedi

Al Sud il turismo può ripartire