Rap: i sindacati confermano lo stato di agitazione

ph Claudio Schwarz on Unsplash

Confermiamo lo stato di agitazione, perché anche se abbiamo avuto conferme del fatto che lo stipendio dei dipendenti Rap sarà pagato la prossima settimana per via del bonifico di 6 milioni da parte del Comune di Palermo all’azienda, la protesta, che non era stata avviata solo per le questioni legati alle retribuzioni, resta in piedi“. 

Così i sindacati Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fiadel e Filas di Rap – l’azienda a capitale pubblico del Comune che si occupa della raccolta e igiene ambientale e di altri importanti servizi – intervengono dopo l’incontro con l’amministrazione comunale di Palermo sulla vertenza.

Dicono anche “si velocizzi il percorso di ricapitalizzazione fermo dal 2018. E’ inoltre necessario che il Comune paghi una parte delle somme dovute all’azienda per consentire una maggiore liquidità”. Lo riferisce la pagina web dell’agenzia giornalistica Ansa. (Redazione)

 

 

 

Lascia un commento