Questione aperta

Leoluca Orlando

(Redazione) La mancata iscrizione anagrafica dei cittadini con permesso di soggiorno determinerebbe l’impossibilità di accesso a servizi fondamentali. Anzi, apre una questione di diritti umani, fondamentali e irrinunciabili. E quindi una questione politica perchè viene aperta a seguito di una misura presa dal governo giallo-verde. Il sindaco Leoluca Orlando ha sottoposto al capo area dei servizi al cittadino del Comune una richiesta di ponderazione e una precisa indicazione riguardo alla legge 132/2018, cosiddetto decreto sicurezza. Nel documento Orlando fa riferimento agli articoli 2 (possibile limitazione nell’ esercizio di partecipazione alle formazioni sociali), 14 ( inviolabilità del domicilio) 16 (libertà di movimento) e 32 (diritto alla salute) della Costituzione della Repubblica. Il sindaco ha chiesto che venga svolta una approfondita analisi dei profili giuridici anagrafici legati al decreto e, nelle more di questo approfondimento, di sospendere, per gli stranieri eventualmente coinvolti dalla controversa applicazione della legge 132/2018, qualunque procedura che possa intaccare i diritti della persona, con particolare ma non esclusivo riferimento alle procedure di iscrizione alla residenza anagrafica.

 

 

Lascia un commento