Quasi tutto pronto

operai al lavoro per il montaggio del palco dove il capo della Chiesa cattolica celebrerà la solenne celebrazione eucaristica

È quasi tutto pronto per la visita di Papa Francesco, in programma sabato 15 settembre, in occasione del venticinquesimo anniversario del martirio di don Pino Puglisi, il prete beato ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993, nel giorno del suo 56mo compleanno. Una visita attesa tanto dai cittadini quanto dall’amministrazione, così come attesi sono oltre 5 mila giovani che, da ogni parte dell’isola, sbarcheranno nel capoluogo siciliano per salutare il Pontefice.

Bergoglio arriverà a Catania e decollerà in elicottero alle 8 in direzione di Piazza Armerina da dove si trasferirà alle 9 per incontrare i fedeli e pronunciare il suo discorso. Alle 10.15 decollerà, dunque, per Palermo atterrando al porto del capoluogo alle 10.45 per spostarsi  al Foro Italico, dove alle 11.15, celebrerà la funzione eucaristica. Alle 13.30, è invece prevista la tappa alla missione Speranza e Carità del missionario laico Biagio Conte, e, a  seguire, il pranzo alla mensa di via Decollati, insieme agli ospiti della missione. Alle 15 visiterà Brancaccio nel luogo dell’uccisione di Don Puglisi e presso la parrocchia di San Gaetano.

Alle 15.30 è  invece atteso in Cattedrale, accompagnato da Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Corrado Lorefice, dove è previsto un incontro riservato al clero diocesano e religioso dalle varie comunità religiose dell’Isola. In chiusura la visita pastorale e l’incontro con i giovani, in programma alle 17, in piazza Politeama.

A dieci giorni dall’arrivo del Santo Padre, la città  si blinda, tra modifiche alla viabilità veicolare e pedonale, divieti e strade interdette al traffico, stabilite attraverso l’ordinanza 1154 approvata ed emessa venerdì 31 agosto che, come riportato nel testo, invita «la popolazione ad un uso estremamente moderato del veicolo privato, privilegiando l’uso del mezzo pubblico e di veicoli a due ruote».

Numerose le aree urbane off limits, soggette al divieto di sosta con rimozione forzata (salvo diversamente specificato), in centro e nella zona a ridosso del mare, fra il Politeama, l’Ucciardone e via Messina Marine. «Lavoriamo senza sosta due mesi — ha detto l’assessore alla mobilità Iolanda Rioloper quella che è la nostra priorità assoluta, elaborando delle soluzioni alternative per decongestionare il traffico e organizzare il trasporto pubblico, facendo tesoro dell’esperienza della visita di papa Ratzinger di qualche anno fa»

Dalle ore 6 di giovedì 5 e fino alla mezzanotte del 19 settembre, per consentire il montaggio del palco (foto), per tutta la durata della visita di papa Bergoglio e, successivamente per agevolare lo smontaggio dell’impalcatura, non sarà consentito parcheggiare  lungo tutta la zona della Marina (l’intero tratto del Foro Umberto I, la Cala, via Francesco Crispi, via Cala, salita dell’Intendenza, via della Regia Zecca, piazza Capitaneria del Porto, via Lincoln, piazza V. Tumminello, via P. G. Messina, piano Sant’Erasmo, piazza Tonnarazza, via Tiro a segno, piazza Tiro a segno, via Decollati, Piazza Santo Spirito, salita delle Mura delle cattive, piazza Kalsa, porta dei Greci, via Ponte a Mare, via Conte Federico), a Brancaccio (Corso dei Mille, piazza ponte dell’Ammiraglio, piazza Scaffa, via S. giovanni di Dio, rotonda Norman zarcone, via Brancaccio, viale A. d’Aosta, piazzale A. garibaldi, via S. Canzio, via S. Sanfilippo, via G. Coppola, vi G, Bennici, via M. Cipolla, via F. Fedele, via G. F. Ingrassia, piazzetta B. Cairoli, via P. Randazzo, via P. Balsamo, via R. Gregorio, via A. Manzoni, via Trento, via Trieste, via Milano, via Torino, via Gorizia, via S. Rosalia, via Pisa, via Fiume, via Montesanto), al quadrilatero Libertà-Politeama-Roma-Lincoln (piazza giulio Cesare, via S. di Bologna, piazzetta Sett’Angeli, via Vittorio Emanuele, via dell’Incoronazione, via M. Bonello, piazza Papireto, corso A. Amedeo, via N. Turrisi, via Villa Filippina, piazza S. Francesco di Paola, piazza G. Amendola, via Sammartino, via Dante, via Principe di Villafranca, via Siracusa, via della Libertà, piazza Castelnuovo, piazza R. Settimo, via E. Amari, via D. Scinà, via Pola, via Divisi,piazzetta della Messinese, via Bologna, via S. Cristoforo, via Cagliari, via Livorno, via G. da Procida, disesa dei Giudici, via Lattarini, piazza Peranni, via Filippone, via Cappuccinelle, piazza del Noviziato, via mura Porta Carini, via Goethe, via G. de Spuches, via G. Carducci, via XII gennaio, via E. Parisi, via G. Turrisi Colonna, via Sellerio, via N. Garzilli, via XX settembre, via Archimede, via Trapani, via Q. Sella, via Torrearsa, via G. Daita, via I. La Lumia).

Saranno, invece, chiuse al traffico veicolare il piano dell’Ucciardone, via F. Crispi, piazza XIII vittime, via Cala, piazza Capitaneria del Porto, Foro Umbeto I,  via Lincoln, piazza V. Tumminello, via P. G. Messina, piano Sant’Erasmo, piazza Tonnarazza, via Messina Marine, via Tiro a segno, piazza Tiro a segno,  via Decollati, via S. Giovanni di Dio, rotonda Norman Zarcone, via Germanese, via Brancaccio, via San Ciro, via S. Cappello, viale dei Picciotti, viale A. d’Aosta, piazzale A. Garibaldi, via S. Canzio, via Lincoln, piazza Giulio Cesare, via Roma, via V. Emanuele, piazza Vittoria, via M. Bonello, via Papireto, piazzetta Porta Guccia, corso A. Amedeo, piazza V. E. Orlando, via N. Turrisi, via Villa Filippina, piazza S. Francesco di Paola, piazza G. Amendola, via Sammartino, via Principe di Villafranca, via Siracusa, via della Libertà, via E. Amari, via D. Scinà, via Turati, via R. Settimo.

Ulteriori provvedimenti amche in termini di limiti di velocità, ridotta a 30 chilometri orari nelle  corsie in direzione Catania per poi proseguire in direzione Trapani. (Carmela Corso)

Lascia un commento