Quasi pronto lo Stand Florio

quasi pronto lo Stand Florio

Lo Stand Florio è quasi pronto e prestissimo sarà rievocata la sua antica eleganza con eventi culturali in un caffè letterario, una sala lettura nella quale organizzare mostre temporanee, un piccolo spazio libreria, un’area divulgativa per presentazioni, lectio e giornate formative. Una concessione cinquantennale del ministero della Difesa, dopo il bando di una società controllata denominato “fari, torri ed edifici costieri” , ha comportato un investimento di svariati milioni di euro e una ricaduta occupazionale ipotetica di almeno 150 persone. Un tentativo riuscito di marketing territoriale che recupera e valorizza una struttura che ne ha viste tante lungo un secolo e più, da quando fu destinata alle gare di tiro, uno degli svaghi della nobiltà locale. Ma il piccolo capolavoro di Ernesto Basile è uno di quegli edifici emblematici della combinazione feconda dei generi: cifra stilistica di Palermo Capitale dove, in questo particolare caso, il liberty abbraccia una struttura moresca a pianta ottagonale. La valorizzazione si spinge anche al contesto con il recupero del giardino e delle aree esterne che diventeranno un’ area ristorazione, uno spazio per eventi culturali e sociali, un palco e un’arena per 300 posti nonchè una concert- hall per altrettanti posti e una grande agorà per mostre temporanee, esposizioni, fiere e presentazioni.

operai della Rap a Romagnolo

Intanto gli operai della Rap sono al lavoro per tenere pulito il lungomare di Romagnolo, un secolo fa luogo ammirato e ambito per eleganza e suggestiva cornice a piccoli e grandi gioielli di architettura, che si auspica torni all’ antico splendore. (Sergio Scialabba)

Lascia un commento