PwC Tls e Fast insieme per la ripresa post-coronavirus

ph Tyler Franta on Unsplash

PwC TLS Avvocati e Commercialisti, studio di consulenza legale e tributaria, ha stretto un accordo con Fast, piattaforma digitale sulla finanza agevolata specializzata nel monitoraggio dei bandi di finanziamento a imprese, enti e soggetti non profit. Tra le funzionalità della piattaforma c’è la rapida valutazione automatica della disponibilità di un incentivo alla realizzazione di specifici progetti inseriti dall’utente.

Questo, unita alla facilità di utilizzo, mette le imprese nelle condizioni di sfruttare i fondi messi a disposizione di istituzioni italiane ed europee e, in questo particolare momento, rende possibile ridurre il generale gap informativo tra gli operatori e le misure di sostegno, incluse quelle introdotte nell’attuale emergenza epidemiologica.

Tutti gli strumenti già esistenti e quelli che il governo sta introducendo vengono monitorati e integrati nella pagina dedicata e resi disponibili su base gratuita, così come l’accesso alle funzionalità di base, incluso un servizio base di orientamento automatizzato per individuare gli incentivi potenzialmente disponibili per l’impresa o l’ente pubblico.

Nicola Zerboni, ideatore di Fast, dichiara che “l’integrazione di un partner strutturato come PwC consente alla piattaforma un importante passo in avanti della nostra offerta. Oltre i bandi tradizionali, gli utenti possono ora accedere ad un set di servizi riguardanti diverse misure, dagli incentivi fiscali tradizionali, come i crediti R&S, alle nuove misure introdotte per fronteggiare l’emergenza”.

Fabrizio Acerbis, managing partner di PwC TLS, è fiducioso sul successo dell’iniziativa: “nel segmento incentivi, che ci attendiamo cruciale nel post-crisi, la collaborazione con il team di Fast è, per noi, una evoluzione importante e fortemente voluta. Pensiamo che questa sia la combinazione ideale per crescere insieme aiutando i nostri clienti ed il sistema Italia a rafforzare il proprio posizionamento competitivo”.  

L’accordo prevede un progressivo ampliamento dei contenuti disponibili nonché una progressiva integrazione della componente estera, dove Pw sfruttare il proprio network internazionale, che conta più di 270mila professionisti in tutto il mondo, mentre Fast è aperta anche a istituti di credito associazioni di categoria ed enti pubblici. (Redazione)

 

 

 

Lascia un commento