Proclamati i vincitori Raccogliamo valore 2023 -2024

Ecolamp

La consapevolezza delle giovani generazioni sulle questioni riguardanti l’ambiente, il riciclo e il valore che i rifiuti possono rappresentare per la collettività è un tema strettamente legato al futuro e alla salute del nostro Pianeta.

Per questo, Ecolamp – Consorzio Nazionale dedito alla raccolta e al trattamento delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche a fine vita (Raee) – continua a investire sui giovani e, oggi, diffonde i nominativi dei vincitori del percorso scolastico gratuito Raccogliamo Valore, un progetto pensato per coinvolgere il territorio e promuovere attraverso le nuove generazioni la cultura della sostenibilità. 

Arrivato quest’anno alla sua sesta edizione, l’evento, che si presenta come uno strumento attivo per entrare in contatto con le scuole di ogni ordine e grado, nel tempo, si è evoluto per rispondere sempre meglio alle esigenze in evoluzione di studenti e insegnanti.

Partito, infatti, durante l’anno accademico 2018/2019, Raccogliamo Valore intende educare ragazzi e adulti all’importanza di operare una corretta raccolta differenziata delle apparecchiature elettriche ed elettroniche giunte a fine vita (Raee), favorendone un giusto processo di riciclo e diventando, così, artefici essi stessi del percorso di recupero e riutilizzo dei materiali di cui tali rifiuti sono composti.

I destinatari diretti del progetto sono stati, anche quest’anno, le studentesse e gli studenti delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie e secondarie italiane compresi tra i 3 e i 18 anni, a cui sono stati rivolti strumenti didattici diversificati.

All’edizione 2024 di Raccogliamo Valore hanno partecipato 412 utenti da oltre 300 scuole diverse, che hanno prodotto i 96 elaborati in gara, equamente ripartiti nei 3 diversi gradi scolastici coinvolti.

I vincitori del concorso – a cui vanno premi in denaro destinati all’acquisto di materiale scolastico/didattico sono:

Scuola Primaria: le Classi 3a B e 3a C della Scuola Principe di Belmonte dell’I.C.S. N. 7 Enzo Drago di Messina, rispettivamente con i progetti Rimaniamo sintonizzati, Noi possiamo essere riutilizzati e Smaltimento Raee.

Scuola Secondaria di Primo Grado: la Classe 1a B dell’IC Ospedaletto di Coriano (Rn) con il progetto La trappola mortale e la Classe 2a A dell’I.C. San Pancrazio S.no – Scuola Secondaria A. Manzoni di San Pancrazio Salentino (Br) con il progetto Rinascita digitale.

Scuola Secondaria di Secondo Grado: la Classe 1a G dell’IIS L. Einaudi – Pareto di Palermo con il progetto Scheda Città Madre Natura e la Classe 4a G del Liceo Artistico Candiani di Busto Arsizio (Va) con il progetto Una strana convivenza.

Commenta Fabrizio D’Amico, direttore generale di Ecolamp: “Da sempre Ecolamp vede nelle scuole i luoghi in cui, ogni giorno, si costruisce il futuro.

Per questa ragione il nostro impegno è quello di trasferire a studentesse e studenti di tutti i livelli scolastici, con strumenti differenti e adeguati all’età, consigli pratici su come gestire questi rifiuti e – più in generale – consapevolezza sull’importanza e la necessità di recuperare le materie prime di cui essi sono composti.

Mi congratulo con i vincitori del concorso, che hanno saputo dare una loro interpretazione creativa al tema del riciclo dei Raee, esprimendo un punto di vista originale, con uno sguardo teso al futuro.

Voglio inoltre ringraziare tutti i docenti e gli studenti che hanno partecipato e hanno utilizzato il percorso didattico proposto da Ecolamp.

Invito tutti a continuare a visitare la sezione del sito dedicata alle scuole per rimanere aggiornati sulle iniziative che verranno elaborate per il prossimo anno scolastico.”  (Redazione)

vedi

Catania vince la sfida Raee (en 14 t di lampadine)