Problema rifiuti? Per il Comune la colpa è dei cittadini

I bidoni della differenziata

L’ amministrazione comunale ha reso noto che, da qualche giorno, l’impianto di Marsala incaricato del trattamento della frazione umida dei rifiuti ha riscontrato in carichi di organico che provengono dalla città servita dalla raccolta differenziata porta a porta di prossimità, quest’ultima modalità ricadente a Borgo Nuovo e a San Giovanni Apostolo, conferimenti non corretti nonché la presenza massiccia di sacchetti non conformi a contenere questa tipologia di frazione secondo quanto previsto dalle norme vigenti. “In sostanza – recita una nota -i rifiuti organici vengono smaltiti, in alcuni casi, dentro sacchetti di plastica, vanificando, quindi, la possibilità di compostaggio e riciclaggio.” (E’ noto come la raccolta differenziata renda necessaria la piena collaborazione degli utenti che sono i veri protagonisti del servizio Ndr)

Sembra che il Comune abbia percepito come occorra ricordare ai cittadini che, per lo smaltimento della frazione organica di rifiuti, è obbligatorio l’esclusivo utilizzo di sacchetti in materiale biodegradabile e compostabile. Nel rispetto di chi esegue la raccolta differenziata correttamente e per non pregiudicare una raccolta di qualità i cittadini sono stati, così, invitati a rispettare le linee guida relative alla raccolta differenziata, evitando conferimenti anomali che creano inevitabilmente disagi interrompendo la filiera del ciclo dei rifiuti per i conferimenti presso le piattaforme autorizzate con l’aggravio di un aumento dei costi.  Anche per contrastare questo  fenomeno, l’amministrazione sta lavorando incrementando l’attività di vigilanza e controllo da parte della Polizia Municipale, con particolare riferimento alla qualità della frazione organica e al relativo corretto utilizzo dei sacchi biocompostabili da parte degli utenti in coerenza di quanto disposto dalle vigenti ordinanze sindacali. (Redazione)

Lascia un commento