Premiato a Milano chi ha capito la Cina: dagli agrumi all’ospitalità

ph Xiaolong Wong on Unsplash

MILANO – Nella tradizionale cornice del Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” – seguita da un charity dinner a sostegno di Ai.Bi. – Amici dei Bambini, organizzazione non governativa che si occupa di adozioni internazionali, anche dalla Cina, dove ha aperto la sua casa famiglia di Xi’ansul – si è svolta l’edizione 2019 dei China Awards: 38 le aziende e le personalità che hanno colto al meglio le opportunità degli scambi Italia-Cina: tra i premiati della XIV edizione Marco Tronchetti Provera.

Presenti alla serata l’ambasciatore cinese Li Junhua, il sottosegretario Ivan Scalfarotto e Romano Prodi keynote speaker.

Ventotto società italiane, 6 cinesi, 2 atleti e 2 artisti hanno ottenuto riconoscimenti.  Ogni anno la Fondazione Italia Cina e MF-Milano Finanza premiano chi vede l’interscambio tra Italia e Cina. A fare gli onori di casa Diana Bracco, vicepresidente esecutivo della Fondazione Italia Cina e Paolo Panerai, vicepresidente e amministratore delegato di Class Editori.

L’edizione 2019 è stata realizzata con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Camera di Commercio Italo Cinese in partnership con la Camera di Commercio Italiana in Cina. L’evento si avvale della sponsorizzazione di Chic Investment, Dentons, Ernst & Young, ICBC – Industrial and Commercial Bank of China, 88 Baijiu e SEA Aeroporti Milano.  

Romano Prodi (immagine Francesco Pierantoni)

Tra i premiati NH Hotel Group Italy che, con 52 alberghi, 7823 camere e circa 43 sale meeting in 25 città italiane è la catena leader nel mercato nazionale. Nei 15 hotel parte del programma “Welcome Chinese” ha rivolto un’attenzione particolare agli ospiti provenienti dalla Cina, assumendo personale che parli fluentemente mandarino e che possa, quindi, accompagnare e seguire al meglio gli ospiti durante il loro soggiorno. Inoltre ha aggiunto sui suoi Pos il circuito UnionPay per consentire i pagamenti elettronici tanto usati in Cina.

Altra realtà imprenditoriale premiata è Oranfrizer, azienda leader in Italia per la distribuzione di agrumi e spremute, nella piana di Catania. Il suo core business è l’arancia rossa ma produce, anche, altri agrumi e frutti coltivati nei territori più vocati dell’isola, esporta succhi 10ooper cento nfc (not from concentrate) in UK, Croazia, Norvegia e anche Usa, Giappone, Hong Kong, Australia e Indonesia.

 I China Awards sono un’occasione importante per condividere le strategie vincenti delle nostre imprese e incoraggiare una reazione positiva nei confronti della sfida che la Cina propone all’industria italiana – ha dichiarato il vicepresidente esecutivo della Fondazione Italia Cina, Diana Bracco –. Il messaggio che le imprese premiate mandano alle istituzioni non solo italiane è che con la Cina si può competere e in Cina si può crescere, a patto di saper innovare ed investire in tecnologia e capitale umano. Dobbiamo armarci di competenze di alto livello perché scienza e tecnologia sono il vero supporto alla crescita economica e il volano delle nostre esportazioni di prodotti ad alto valore aggiunto. La Fondazione darà sempre maggiore spazio alla formazione di imprenditori e dirigenti di marketing, quel capitale umano che oggi sempre più dobbiamo mettere a frutto, per portare le nostre aziende nei mercati globali”. 

L’ultima categoria di premiati è stata quella del Leone d’Oro, i riconoscimenti assegnati a personalità del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo. I Leoni d’Oro sono stati consegnati nelle mani di Shi Yang Shi, istrionico attore e presentatore sino italiano, e in quelle di Alessia Raisi, ambasciatrice della canzone italiana in Cina, che si è esibita in alcuni brani del suo repertorio italo-cinese. Quelli per l’impegno sportivo – selezionati grazie alla collaborazione con i manager Andrea Cicini e Andrea Vidotti – sono stati assegnati a Matteo Rizzo delle Fiamme Azzurre, medaglia di bronzo nel pattinaggio artistico alla recente Cup of China, e all’arciere Marco Galiazzo dell’Aeronautica Militare, medaglia d’argento a Pechino 2008.  Il momento della consegna dei Leoni d’Oro e della successiva lotteria di beneficenza ha visto coinvolto anche Mattia Romeo, presentatore tv, organizzatore di programmi televisivi e influencer in Cina, dove vive da 13 anni. (Redazione)

 

vedi anche

NEWS | Il rapporto con la Cina è una grande opportunità per tutti

“Il partenariato tra Italia e Cina è costruito su fondamenta solide”

Il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping in città

La Cina è vicina (anche a Unipa)

Il futuro dell’e-commerce parla cinese

 

 

Lascia un commento