Premiati gli chef al concorso Sosteniamo in Cucina

Samuele Porcasi

Samuele Porcasi dell’IIS Danilo Dolci di Partinico è il primo classificato al Concorso provinciale dedicato agli allievi degli istituti alberghieri o enti di formazione iscritti alla associazione provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo dal titolo Sosteniamo in Cucina.

Il giovane allievo ha convinto la giuria con il piatto Tra mare e terra, un piatto che, partendo da un abbraccio fra merluzzo e tonno, propone fra le verdure e i ripieni una serie di elementi considerati di scarto, come la buzzonaglia di tonno o le foglie di scarto del cavolo romanesco.

Inoltre, si sono classificati al secondo e terzo posto Simone Cirringione dell’Ipsseoa Pietro Piazza con il piatto Filetto e pancia di maialino e Gloria Fradella dell’Ipssar Cascino, che ha presentato il dessert Orange Mint.

Il concorso, infatti, prevedeva la possibilità di presentare, a scelta del candidato, uno starter, un main course o un dessert da ristorazione, che avesse come identità e tema quello della lotta allo spreco alimentare e, insieme, quello della sostenibilità ambientale.

iI Filetto e pancia di maialino

“La nostra associazione con ‘Sosteniamo in Cucina’ – dichiara il vicepresidente, chef Mario Puccioha voluto dare un segnale forte richiamando i valori di una cucina al passo con i tempi e rispettosa dell’ambiente. Si tratta di un tema molto importate, di cui è necessario parlare e sul quale sensibilizzare le nuove leve della ristorazione di domani”.

Il concorso ha rispettato i più rigorosi criteri della categoria cucina calda previsti dalle normative internazionali dei concorsi di cucina proprio per mettere a disposizione dei nostri giovani uno dei migliori contesti per le loro proposte dell’arte culinaria che sono state valutate dai giudici alla stessa stregua delle competizioni ufficiali patrocinate dalla Fic.

La presentazione dei piatti si è svolta davanti alla giuria grazie a un collegamento con una piattaforma online in ottemperanza delle nuove normative anticontagio covid-19.

l’Orange Mint

“Nonostante il pesante momento che da ormai un anno stiamo vivendo – commenta Giacomo Perna, presidente dell’associazione Provinciale Cuochi e Pasticceri Palermo – un concorso di questo tipo rappresenta un’opportunità per stimolare il contatto fra generazioni e, nel particolare, fra i professionisti della nostra associazione ed il mondo della scuola. È un’iniziativa che rappresenta un investimento sul futuro che la nostra associazione ci tiene a portare avanti con gli istituti scolastici con l’obiettivo di favorire esperienze d’alternanza scuola/lavoro e formazione sul campo, così come prevede il protocollo d’intesa tra la Federazione Italiana Cuochi ed il Miur”.

In questi giorni l’associazione Cuochi ha anche svolto le selezioni provinciali per scegliere la migliore candidata per il concorso nazionale di cucina Miglior Professionista Lady Chef rivolto alle Lady Chef professioniste iscritte alla Fic nell’anno in corso. Il concorso è organizzato dalla Federazione Italiana Cuochi all’interno dei Campionati della Cucina Italiana, competizioni ufficiali riconosciute dalla WorldChef – Società Mondiale degli Chef. Ha vinto la lady chef Antonella Di Garbo che accederà, così, alle selezioni regionali. (Redazione)

 

 

 

 

 

Lascia un commento