Poste Italiane spiega l’economia

La lezione di economia nell’ufficio postale di Via Alcide De Gasperi

Nell’ufficio postale di viale Alcide De Gasperi, il più grande del Mezzogiorno d’Italia, si è tenuta la prima lezione di educazione finanziaria nell’ambito del progetto di inclusione e sostenibilità che Poste Italiane ha lanciato per migliorare le competenze dei propri clienti, ma non solo di quelli, in materia.

Fino a domani sessioni didattiche di 30 minuti. In cattedra saliranno dipendenti di Poste Italiane esperti. Che risparmio, investimento e conoscenza dei nuovi strumenti finanziari richiedessero un aggiornamento costante era già noto. Ma non tutti sapevano che molte istituzioni internazionali e nazionali come Ocse, Banca d’Italia, Consob, Censis e S&P Global segnalano, in Italia, un grado di conoscenza sensibilmente inferiore alla media dei paesi occidentali. Anche se la cultura italiana si caratterizza per una forte propensione al risparmio e all’acquisto della casa.

Il contributo di Poste Italiane rientra nelle strategie del Ministero dell’Economia finalizzate a “Promuovere e coordinare iniziative utili a innalzare tra la popolazione la conoscenza e le competenze finanziarie, assicurative e previdenziali e migliorare per tutti la capacità di fare scelte coerenti con i propri obiettivi.”

Alessandra Spinoso

Tra i partecipanti al corso anche molti giovani come Alessandra Spinoso, neolaureata a Bologna e praticante consulente: “Mi interessa – ha spiegato – soprattutto la parte previdenziale ma considero l’aggiornamento una opportunità anche per la mia professione”. Poste Italiane, con l’iniziativa, ha voluto rimarcare la sua attenzione alle esigenze del cittadino. (Sergio Scialabba)

 

vedi anche A lezione di risparmio

 

 

Lascia un commento