Ponte della vita a Taormina

ph Lyle Wilkinson on Unsplash

“L’associazione Aiutiamo il Burundi ringrazia quanti, con la loro generosità, ci hanno dato la possibilità di poter far arrivare Elky e la sua mamma dal Burundi perché potesse operarsi in Sicilia. Un bambino che non avrebbe avuto una vita, potrà avere una vita, la sua vita“.

Lo dichiara il commissario regionale della Dc, Totò Cuffaro, il giorno dopo l’operazione del bambino arrivato dal Burundi, effettuata presso l’Ospedale di Taormina.

Ci sono ancora tanti bambini, troppi bambini, a cui possiamo fare il dono di vivere la loro vita curandoli e che, purtroppo, a causa delle condizioni economiche e sanitarie dei loro Paesi, rischierebbero di non salvarsi.

Totò Cuffaro

Il ponte della speranza e della vita che abbiamo simbolicamente voluto far cominciare il primo gennaio – aggiunge – vuole essere quello della solidarietà e dell’amore dei siciliani verso un popolo più sfortunato di noi che stende il suo braccio ed apre il palmo della mano, donandoci il bellissimo sorriso d’amore e riconoscenza“.

Viviamo in una Terra straordinaria e possiamo dare a qualcuno di loro una vita migliore. Coltiviamo insieme il ‘Ponte della speranza e della vita’“, conclude. (Redazione)

vedi

Raccolta per il Burundi