POLITICA | Renzi si sente a un bivio

Matteo Renzi con Barack Obama, Agnese Landini e Michelle Obama

Non mi ascoltano? Questo non è più il mio governo. A me piacerebbe, come era in passato, spingere tre tasti e far partire tutto. Ero il responsabile ed era colpa o merito mio, oggi non è più così“. La dichiarazione è di Matteo Renzi, intervistato da Massimo Giletti a ‘Non è l’arena‘ su La7 e la rilancia la AdnKronos.

Oggi c’è una situazione molto più impaludata, con governi di coalizione, e io a questo punto sono a un bivio“, aggiunge il leader di Italia Viva.

O mi metto in un angolino e sto lì a dire tutto quello che non va, come fanno in tanti che prendono consenso, o cerco piano piano di spingere perché qualcosa venga fatto come ad esempio con la riapertura anticipata o con l’Irap tolta almeno in parte alle aziende.

Il punto fondamentale per me oggi è tapparmi un pò la bocca su tutte le idee che vorrei tirare fuori e cercare di dare una mano concreta e pragmatica per cercare di risolvere qualcosa“, sottolinea Renzi. (Redazione

 

 

Lascia un commento